Il Cln Cus Molise sconfitto a Rossano: non basta la doppietta di Barichello

“Abbiamo fatto una grandissima prestazione uscendo tra gli applausi del pubblico di Rossano e dei nostri avversari ma purtroppo senza punti – argomenta al termine della contesa il trainer molisano Sanginario.

Un Circolo La Nebbia Cus Molise in formazione rimaneggiata a causa di infortuni e influenza, fa un figurone in Calabria ma lascia i tre punti ad un Real Rogit sempre più lanciato nella zona altissima della classifica. I bianconeri, come già successo nella gara di andata, si dimostrano squadra di grande esperienza e con tanta qualità ed un pizzico di fortuna, riescono a portare a casa il successo. Agli ospiti non bastano il cuore e la grinta, oltre a tanto gioco per tornare in Molise con qualche punto.

 

La partita inizia subito in salita per i ragazzi di Marco Sanginario che vengono colpiti a freddo e dopo 5’ sono sotto 2-0. La formazione molisana non molla e cerca di riorganizzarsi. Barichello, Gava e Cioccia sono i più pericolosi e a più riprese, dalle parti di Soso ma non riescono a trovare il bersaglio grosso, vuoi per imprecisione, vuoi per la bravura del portiere di casa. Il quintetto di Tuoto va così al riposo con due reti di vantaggio.

 

Nella ripresa parte fortissimo la squadra ospite e dopo 27” la riapre con il ‘solito’ Matheus Barichello che non lascia scampo al portiere del Real Rogit e con un tiro preciso infila la palla in fondo al sacco dove l’estremo calabrese non può arrivare. Con tutta la ripresa praticamente da giocare, la selezione ospite prova a raggiungere il pareggio ma Silon porta a tre le reti dei locali dopo 6’59”.

 

Il Cln Cus Molise, squadra dal grande cuore, non molla un centimetro e si aggrappa al suo uomo di maggior talento, Matheus Barichello. Il brasiliano fa doppietta dopo 8’05” e riporta sotto i suoi con una bellissima conclusione e palla che si insacca sotto al sette. La partita è bella e gradevole sotto tutti i punti di vista. Il Cln Cus Molise va vicino al pareggio in più di una circostanza. Nei minuti finali, mister Sanginario si gioca la carta del portiere di movimento e Gava prima e Triglia poi sciupano da pochi passi il possibile (e meritato) 3-3. Alla fine non riesce la grande rimonta alla formazione di Sanginario che deve alzare bandiera.

 

Un vero peccato per quello che ha prodotto nonostante le assenze e al cospetto di una grande avversaria. Sabato prossimo al Palaunimol arriverà il Manfredonia e l’obiettivo è quello di tornare subito alla vittoria per avvicinare in maniera decisa la salvezza. “Abbiamo fatto una grandissima prestazione uscendo tra gli applausi del pubblico di Rossano e dei nostri avversari ma purtroppo senza punti – argomenta al termine della contesa il trainer molisano Sanginario – peccato per le due grosse occasioni sciupate nei minuti finali. Voglio comunque fare un plauso ai miei ragazzi ed in particolare a Debetio che è stato il migliore in campo”.

REAL ROGIT                      3

CLN CUS MOLISE             2

(2-0 pt)

Real Rogit: Soso, De Luca, G. Campana, Arcidiacone, Silon, Menini, Bracci, Barbieri, Bavaresco, Delle Molle, Bassani, D. Campana. All. Tuoto.

Cln Cus Molise: De Lucia, Badodi, Silvaroli, Pietrangelo, Zaccaria, Di Stefano, Cioccia, Pietrarca, Debetio, Triglia, Barichello, Gava. All. Sanginario.

Arbitri: Marino di Agropoli e Minichini di Ercolano. Cronometrista: Beneduce di Nola.

Marcatori: 4’28” Bassani, 5’09” Menini pt.27” 8’05” Barichello, 6’59” Silon st.
Note:
 ammoniti Bavaresco, Menini. De Luca, Barichello, Arcidiacone.