I ladri fanno razzia di caciocavalli: bottino da 50mila euro. Indagano i Carabinieri

La brutta sorpresa questa mattina – 21 febbraio – quando i titolari del caseificio si sono accorti del furto: nel magazzino non era rimasto un solo caciocavallo. Qualcuno era entrato di notte e aveva portato via 1200 prodotti. Poi erano fuggiti sul furgoncino, un Daily Iveco, utilizzato dai dipendenti dell’azienda, o meglio della cooperativa ‘Fonte Luna’ di Vastogirardi, paese della provincia di Isernia.

Subito la chiamata ai Carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori del colpo. Ingente il bottino: stando ai primi accertamenti, il furto avrebbe fruttato ai malviventi circa 50mila euro.

A rendere nota la notizia è stato il presidente della Cooperativa, Celestino Di Lucente, con un post sulla sua pagina Facebook in cui ha lanciato un appello diffondendo al tempo stesso la targa del veicolo: “Se qualcuno vede in giro il nostro mezzo targato ET 041 HN di colore verde con la scritta Fonteluna, avvisi i Carabinieri o direttamente il caseificio o me”. La speranza è che qualcuno possa fornire elementi utili alle indagini.

I Carabinieri intanto sono al lavoro per incastrare i malviventi che hanno fatto razzia di caciocavalli, uno dei simboli del Molise nonchè prodotto gustoso e apprezzato in tutto il mondo.