I carabinieri fermano l’Audi nera lungo la Bifernina: a bordo quattro romeni, tutti espulsi

Una pattuglia li ha fermati all'altezza dello svincolo per il paese. In macchina aveva un borsone con diversi arnesi da scasso e i loro nomi erano già noti alla banca dati delle forze dell'ordine. Emesso il provvedimento dal questore di Campobasso

I carabinieri di Castropignano hanno fermato l’Audi nera. A bordo quattro stranieri, tutti espulsi.

Si tratta della stessa auto che per mesi ha tenuto in ansia i cittadini della provincia di Campobasso perché era l’auto avvistata in tutti i furti che fino allo scorso mese sono stati portati a segno in diversi comuni.

Una pattuglia dell’Arma era impegnata in un posto di controllo quando lungo la SS 647 Bifernina in direzione “Termoli – Bojano”, intima l’alt ad una vettura di grossa cilindrata.

audi nera furti carabinieri

 Il conducente, accenna ad un tentennamento ma impossibilitato a fuggire, si ferma a bordo strada e i carabinieri procedono al controllo. Si tratta di una Audi A4 Station Wagon di colore nero, con a bordo quattro soggetti, tutti maschi e di nazionalità romena.

Immediato il supporto di un equipaggio del Radiomobile di via Mazzini, che raggiunti i colleghi li ha aiutati nella perquisizione. Nel bagagliaio era custodito un borsone con all’interno innumerevoli oggetti e strumenti da scasso, tra i quali chiavi, un frullino a batteria e guanti nuovi mai utilizzati.

I quattro soggetti, tutti già noti alla banca dati delle forze dell’ordine per furti in abitazione e in danno di aziende, non hanno saputo giustificare la presenza del borsone in macchina né hanno saputo spiegare perché si trovassero nei dintorni di Castropignano.  Quindi i militari hanno poi accertato che arrivavano dalla provincia di Foggia, dove pare dimorino.

Condotti in caserma per una più accurata perquisizione personale e veicolare, sono stati sottoposti a rilievi foto segnaletici al fine di favorire ulteriori sviluppi investigativi. Il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e per tutti e quattro è scattato il foglio di via obbligatorio, proposto ed emesso dalla questura di Campobasso.