“Ho perso un fiore”, il monologo sul femminicidio di un termolese vince un concorso nazionale

Solitamente, la drammaturgia è una scrittura asciutta ed essenziale, soprattutto quando bisogna stare entro un determinato numero di battute.

Lo stile di Angelo, perfetto, efficace e senza fronzoli. La sua architettura narrativa ottempera ai canoni della grammatica, guai se non fosse così! “Ho perso un fiore” è il titolo della pièce, del monologo con cui l’autore ha vinto un concorso nazionale, “Monologhi teatrali”, ed il suo “Fiore” è stato inserito in una raccolta edita da Alpes Italia.

libro angelo perfetto

Scottante e scabroso il tema del suo lavoro, il femminicidio! Avvincente il suo stile drammaturgico! La raccolta di monologhi è acquistabile presso qualsiasi libreria, previa ordinazione.

Felicitazioni ed in bocca al lupo all’architetto Angelo Perfetto, ulteriori auguri per le sue future scritture. AntAnd170220