Folklore, allegria e i giullari di spade: tutto pronto per il Carnevale campobassano

L'evento targato Polifonica Monforte inizierà dalle ore 17 di domenica 23 febbraio in piazza Municipio, poi si sposterà nel centro storico. Tutte le novità di questa edizione illustrate dalla professoressa Rosa Socci. Tra gli interpreti anche l'assessore Simone Cretella e il 're' del centro storico Umberto Annuario.

E’ tutto pronto per il Carnevale campobassano targato Polifonica Monforte. Anche quest’anno allegria, divertimento e folklore saranno i principali ingredienti dell’evento che si svolgerà dalle ore 17 di domenica 23 febbraio in piazza Municipio, nel cuore della città capoluogo. Non sarà questa l’unica location della manifestazione che poi raggiungerà, dopo il corteo lungo corso Vittorio Emanuele, il centro storico e in modo particolare piazzetta San Leonardo (alle ore 18.30).

rosa socci pina di nardo mesaiola

Tre le novità dell’edizione di quest’anno, come spiega a Primonumero la professoressa Rosa Socci, presidente della Polifonica Monforte: “All’interno della rappresentazione ‘La Mesaiola – I dodici mesi’ ci saranno due personaggi che interpretavano i mesi di agosto e marzo nel Carnevale degli anni ’80,  Carlino Mancinelli e Michele Bellomo”. Tra gli interpreti della Mesaiola quest’anno ci sarà anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Campobasso Simone Cretella: anche questa una tradizione dal momento che nelle ultime edizioni sono stati coinvolti esponenti del mondo politico locale.

E ancora: sarà rappresentata ‘Fritte miste’ di Enzo Albino con Pina Di Nardo e Umberto Annuario, il ‘re’ del centro storico del capoluogo molisano. Infine, “gli ospiti di onore saranno i Giullari di Spade che arrivano dall’Abruzzo, con Mark Davis Rossi che interpreterà il re Carnevale. I Giullari di Spade daranno vita ad uno spettacolo col fuoco straordinario, per questo abbiamo deciso di spostare la manifestazione al pomeriggio (negli anni scorsi l’evento si è svolto di mattina, ndr)”.