“Crediamoci”: il grido di battaglia degli ultras del Campobasso. Biglietti già a ruba

Nel pomeriggio di oggi, 27 febbraio, è apparso uno striscione eloquente nei pressi della Camera di Commercio, a firma di Curva Nord Campobasso: “Tutti allo stadio, è il momento di dimostrare il vero potenziale di questa piazza”. Ci sarà una coreografia speciale. La prevendita, appena aperta, sta andando molto bene: oltre 380 biglietti venduti in curva e alcune decine in tribuna.

Più passano le ore, maggiore è il grado di euforia e attesa in città. Del Campobasso si è tornato a parlare in strada, davanti al bar, in ufficio. Un segnale chiaro e preciso: la piazza è pronta di nuovo a mobilitarsi per la propria squadra, per i colori del cuore. E domenica, contro l’Agnone, si annuncia un colpo d’occhio mozzafiato, di quelli che si vedono nelle grandi occasioni.

Diciamo subito che la prevendita in atto allo Store rossoblù per il Corso, aperta solo da qualche ora, fa registrare già dati importanti: oltre 380 biglietti venduti in curva e alcune decine sono state staccate per le tribune. Come detto, si conta di toccare quota 3mila. I tifosi, gli ultras, sono impegnati tutti nel passaparola e nel coinvolgimento. In giornata, davanti alla Camera di Commercio in via Petrella, è apparso uno striscione che carica ancora di più l’ambiente: “Crediamoci”. Firmato Curva Nord Campobasso.

Striscione

Il tifo organizzato, tra l’altro, ha diramato un comunicato che va in tale direzione: “Invitiamo l’intera cittadinanza a riempire la curva Nord Michele Scorrano. È giunta l’ora di dimostrare alla società e alla squadra il vero potenziale di questa piazza, come già successo in altri momenti gloriosi della nostra storia calcistica. Chiediamo a tutti coloro che verranno in curva di recarsi allo stadio in anticipo e collaborare con gli addetti per la realizzazione di una coreografia a inizio partita. Per tutti i novanti minuti invitiamo tutti a seguire i cori con voce e mani per far risuonare un suono forte e compatto. Dobbiamo essere il 12esimo uomo in campo e trascinare la squadra verso un traguardo da troppi anni ambito”.      FdS