Consulta Femminile non ricostituita. Salvatore (Pd): “Impegni disattesi”

C’è delusione nelle parole della consigliera comunale del Partito Democratico, Alessandra Salvatore, già assessore alle politiche sociali.

“Breve storia triste. La Consulta Femminile della Città di Campobasso per ora non sarà ricostituita, nonostante l’impegno preso dall’assessore Felice, e non è dato sapere quando ciò accadrà”. C’è delusione nelle parole della consigliera comunale del Partito Democratico, Alessandra Salvatore, già assessore alle politiche sociali, che durante il consiglio comunale ha presentato un’interpellanza ricevendo, a detta sua, una risposta per nulla soddisfacente.

 

“Il dato è questo. Il nostro gruppo ha portato in Consiglio comunale la proposta nel mese di novembre 2019. Durante il dibattito ci è stato proposto (dalla maggioranza) di approvare un documento condiviso che ha fissato come termine ultimo per la ricostituzione della Consulta il 31 gennaio. Ad oggi nulla è stato fatto. Al di là della manifestata volontà di dare corso ad una non meglio specificata “semplificazione delle modalità di adesione e partecipazione” – prosegue Salvatore.

 

“Nonostante ciò, la rete di istituzioni, ordini ed associazioni, nata da quella esperienza, lavora lo stesso, quotidianamente, per la promozione delle pari opportunità e per il contrasto alla violenza e ad ogni forma di discriminazione. È un peccato che l’amministrazione comunale tutta, minoranze e maggioranza, non possa, attraverso la Consulta, essere formalmente coinvolta”.