Subacquei dei Carabinieri tornano a cercare Vicky in mare. La 42enne scomparsa è stata uccisa? foto

Squadra di sub dei Carabinieri da Pescara di nuovo all'opera un mese dopo le immersioni dei vigili del fuoco che non diedero esito

Più informazioni su

Si torna a cercare in mare Vicky Bucci, un mese dopo la scomparsa avvenuta la notte tra il 17 e il 18 dicembre. Il porto turistico e il molo del trabucco, quello dove è stato ritrovato lo smartphone della 42enne di Larino scomparsa dopo aver trascorso l’ultima notte dal compagno, in un’abitazione di Rio Vivo a Termoli, sono stati raggiunti questa mattina da una squadra di 5 sommozzatori dei Carabinieri provenienti da Pescara per nuove ricerche, con l’obiettivo di trovare elementi utili a un’indagine complessa.

Sommozzatori Carabinieri Vicky Bucci
Sommozzatori Carabinieri Vicky Bucci

Della donna infatti non c’è traccia da nessuna parte, come non è stata ritrovata – malgrado anche l’impiego di mezzi aerei – la sua autovettura, una Fiat Panda di colore rosso. Non solo allontanamento volontario ma anche suicidio e omicidio: sono tutte ancora aperte le piste investigative sulla vicenda che a Termoli tiene banco ormai da più di 4 settimane.

Sommozzatori Carabinieri Vicky Bucci

I carabinieri di Larino, delegati alla Procura della Repubblica a coordinare le indagini, hanno avviato pertanto tramite il tenente colonnello Iacuzio un nuovo round di immersioni attorno al molo adiacente il porto turistico di Termoli sul quale, intorno alle 10 di mattina del 18 dicembre scorso, una donna che passeggiava con la figlioletta ha trovato il telefonino di Victorine Bucci, nata in Ciad e adottata da una famiglia di Larino all’età di 5 anni, protagonista di una relazione burrascosa con un 56enne di Termoli.

Sommozzatori Carabinieri Vicky Bucci

 

Più informazioni su