Schianto alle Cupolette, lutto cittadino per i funerali della seconda vittima

Bandiere a mezz'asta dunque sugli edifici pubblici di Cercemaggiore dove domani alle 11.30 saranno celebrati i funerali di Luigi Radassao, morto a distanza di una settimana dal grave incidente. Nell'impatto era deceduta la moglie Annamaria.

Più informazioni su

Ha fatto rientro oggi pomeriggio (25 gennaio) in Molise il feretro con la salma di Luigi Radassao, la seconda vittima dell’incidente che si è verificato lo scorso 16 gennaio in prossimità dell’ex hotel Le Cupolette. L’uomo, che guidava la Fiat Punto distrutta dopo l’impatto con un Ducato, dall’ospedale Cardarelli di Campobasso dove era stato trasferito dall’ambulanza del 118 era stato trasferito ad Ancona. E’ morto alcuni giorni dopo la moglie Annamaria, che viaggiava al suo fianco sulla vettura e deceduta poche ore dopo il sinistro.

A distanza di dieci giorni dal terribile sinistro e dopo che la famiglia ha deciso di donare i suoi organi, saranno celebrati i funerali del 67enne: la cerimonia inizierà alle 11.30 nella chiesa di San Rocco a Cercemaggiore, una comunità scossa per il tragico destino che ha unito moglie e marito, per il dramma che ha gettato nello sconforto e nella disperazione le figlie della coppia, molto conosciuta e stimata in paese.

Per questo, domani (26 gennaio), sarà lutto cittadino a Cercemaggiore per volontà del primo cittadino Gino Mascia che oggi pomeriggio ha firmato l’ordinanza. Bandiere a mezz’asta dunque sugli edifici pubblici. Il sindaco inoltre ha rivolto un invito ai titolari delle attività commerciali: in segno di lutto, durante le esequie di Luigi Radassao, potranno tenere le saracinesche dei negozi abbassate.

 

Più informazioni su