Rissa a Capodanno. Uomo investito finisce in ospedale, 4 persone denunciate

Un 37enne di Salcito è finito in ospedale nella notte di San Silvestro dopo un alterco scoppiato per futili motivi come ricostruito dai Carabinieri che hanno indagato sull'accaduto. Per fortuna le sue condizioni non sarebbero preoccupanti. E' il terzo caso che si registra in pochi giorni.

La rissa è scoppiata durante i festeggiamenti per l’arrivo del 2020. E alla fine, intorno alle 3 di notte, un uomo di 37 anni è finito in ospedale dopo essere stato investito da un’auto. E’ successo a Salcito, piccolo centro che si trova vicino a Trivento, durante la notte di San Silvestro.

Stando alla prima ricostruzione dell’accaduto svolta dai Carabinieri che hanno svolto le indagini, l’alterco tra il 37enne e un altro gruppo di persone sarebbe cominciato a causa di futili motivi, probabilmente complici i numerosi brindisi e l’alto tasso alcolico. Gli animi si sono surriscaldati, l’uomo è stato accerchiato. Infine, in un clima sempre più teso, è stato investito.

Qualcuno ha chiesto l’intervento del 118 e l’ambulanza arrivata a Salcito ha prontamente trasportato il ferito all’ospedale Cardarelli di Campobasso in codice giallo (media gravità). Nel frattempo sono giunti sul luogo della rissa anche i Carabinieri che hanno sedato gli animi e identificato tutte le persone coinvolte. Al termine degli accertamenti, quattro persone sono state denunciate. 

E’ il terzo caso che si registra nel giro di pochi giorni: se questa volta le condizioni di salute del 37enne non desterebbero particolare preoccupazione, invece ha avuto un epilogo drammatico l’investimento di Nicoletta Valente, 35enne morta a Vinchiaturo nella notte tra Natale e Santo Stefano, e di Gennaro Cuoco, 76enne di Termoli, falciato davanti al centro commerciale La Fontana e deceduto a San Giovanni rotondo il 28 dicembre.