Red, attaccato da un branco di cani e salvato per miracolo: serve con urgenza un padrone foto

Più informazioni su

Si chiama Red, o Rosso, perché il suo pelo è fulvo. E’ un cane che vive in strada, che non ha mai dato fastidio a nessuno, che ama gli umani con instancabile tenacia anche quando gli umani lo maltrattano. Ma in questo caso a maltrattarlo sono stati i suoi simili.

Red è stato aggredito brutalmente da un branco di randagi, ridotto in fin di vita dai morsi. E’ la natura, è la dura legge della sopravvivenza che vige sulla strada, e che riguarda anche gli animali. Questa mattina Red è stato soccorso in condizioni disperate dalle volontarie dell’associazione Zampe nel Cuore Onlus, che inizialmente ipotizzavano fosse stato investito visto come era malridirotto e sanguinante. Solo in un secondo momento ci si è resi conto che Red era stato invece aggredito, più o meno all’altezza della caserma dei carabinieri di Guglionesi, sulla strada.

Trasportato d’urgenza dal veterinario, è stato trasferito subito in una clinica per poter essere operato e medicato. Le volontarie di zampe nel Cuore hanno anche interpellato l’Amministrazione, che si è resa disponibile a sobbarcarsi le spese veterinarie.

Ma il problema è un altro: quando tra qualche giorno Red sarà rimesso a nuovo e uscirà dall’ospedale per gli animali guarito, dove andrà? “E’ chiaro che non può vivere in strada – racconta Kisela – e quindi la nostra speranza è che possa essere adottato, altrimenti questo cane dolcissimo, tenero, affettuoso, potrebbe rischiare di essere nuovamente vittima di episodi del genere. E’ un cane troppo buono e non sa difendersi”.

L’appello è per tutti, ma in modo particolare per chi apprezza l’amabilità pacata e giocherellone degli amici a 4 zampe. Adottate Red, dategli una casa e un rifugio, altrimenti il suo destino sarà segnato: dovrà andare in un canile, e perdere anche la sua libertà. Il numero di riferimento da chiamare, per chi fosse interessato, è il seguente: 333 952 4320.

 

Più informazioni su