Quantcast

Provano a rubare cavi di rame alla centrale Enel: ladri messi in fuga

Il colpo è stato sventato grazie al pronto intervento dei Carabinieri che hanno rafforzato le pattuglie e i controlli dei cosiddetti 'reati predatori'.

L’oro rosso si conferma uno dei ‘pezzi’ che fa più gola ai malviventi. Per questo nel tardo pomeriggio di ieri (11 gennaio) qualcuno ha provato a portare via cavi di rame dalla Centrale Enel di Castropignano. Il colpo non è riuscito grazie al pronto intervento della locale stazione di Carabinieri intervenuti sul posto che hanno mandato in fumo i piani dei ladri.

Non è la prima volta che la Centrale Enel finisce nel mirino dei malviventi: già in passato era stato effettuato un tentativo di furto di cavi di rame e anche nell’occasione i Carabinieri riuscirono a recuperare la refurtiva abbandonata poco distante.

Ieri il colpo è stato sventato anche grazie all’impiego di un maggior numero di uomini e mezzi sul territorio: ci sono altre quattro pattuglie al servizio dei cittadini impegnate a controllare pure gli automobilisti che guidavano dopo aver bevuto o assunto sostanze stupefacenti o psicotrope. Tuttavia, il dispositivo era rivolto in maniera prevalentemente alla prevenzione dei reati predatori nelle abitazioni o negli altri edifici pubblici. Un’operazione particolarmente importante dopo l’escalation di furti che ha messo in allarme i cittadini.