Nessuna traccia della pantera, ricerche con droni e gabbie-trappola

Più informazioni su

Continuano, al momento senza esito, le ricerche della pantera avvistata nei giorni scorsi nelle campagne di San Severo. Il caso sta facendo discutere in mezza Italia e in queste ore persino giornali nazionali come Repubblica e il Corriere della Sera stanno dedicando ampio spazio alla vicenda.

Dopo la notizia secondo cui il felino potrebbe spostarsi verso Torremaggiore e quindi in un’area più vicina al Molise, oggi si apprende che sono giunti nella cittadina della provincia di Foggia dei rinforzi, in particolare il Nucleo specializzato dei Carabinieri Forestali da Bari che stanno coadiuvando i forestali di Foggia e il servizio veterinario Asl del capoluogo della Capitanata.

Inoltre le forze dell’ordine hanno attivato dei droni con telecamere termiche per poter osservare la vasta area rurale della zona di San Severo dall’alto, nel tentativo di individuare il pericoloso animale.

Tuttavia a parte l’avvistamento del 15 gennaio da parte di un operaio che ha riferito di averla vista distintamente, tutte le altre segnalazioni per il momento non si sono rivelate veritiere, mentre restano dubbi su foto e video che circolano in Rete.

In queste ore per aumentare le possibilità di catturare la pantera sono state predisposte delle gabbie trappola con l’utilizzo di cibo. Ad oggi non risultano denunce di smarrimento arrivate alle forze dell’ordine.

Più informazioni su