Nascosta nelle sale del Municipio o nella scuola, la Befana vola dal cielo e fa sognare grandi e piccini fotogallery

A cavalcioni della sua fedele scopa, la Befana ha dispensato allegria e tante caramelle ai bambini che hanno riempito le due principali piazze di Termoli e Campobasso in attesa della ‘vecchietta’ più famosa del mondo.

Arriva dall’alto, proprio come vuole la tradizione, a bordo della sua scopa in legno e prende il posto di Babbo Natale per i regali dei bambini: non giocattoli stavolta, ma tante caramelle debitamente lanciate o consegnate a mano dalla cara Befana che, annualmente, si cala dall’edificio di Piazza Municipio a Campobasso o dall’istituto scolastico di Piazza Monumento a Termoli grazie all’aiuto dei Vigili del Fuoco.

Befana vigili del fuoco

Grandissima l’attesa e la frenesia, soprattutto dei più piccoli, impazienti di poter incontrare la portatrice di dolci dal vivo. Migliaia di persone hanno sfidato il vento freddo e le temperature rigide, registrate sia sulla costa che in provincia, pur di non mancare all’appuntamento più atteso del 6 gennaio: ad intrattenere la numerosa folla termolese, prima dell’arrivo della vecchietta, ci ha pensato la Misericordia di Termoli che ha tenuto un corso sulla disostruzione delle vie aeree e sull’utilizzo del defibrillatore.

Allo scoccare di mezzodì, come di consueto, le voci di centinaia di bambini hanno incitato la ‘vecchietta’ a calarsi giù dalla finestra al grido, unisono, di “Befana, befana, vieni giù, vieni giù”. La simpatica ‘vecchietta’ termolese ha avuto qualche problema sia nella calata, a causa di un problema all’autoscala, immediatamente risolto dai Vigili del Fuoco in pochissimi minuti, sia per il ridotto spazio disponibile a causa delle casette in legno del mercatino posizionate sulla Piazza fino al 7 gennaio (compresa quella di Babbo Natale inutilizzata da alcuni giorni).

Che sia Palazzo San Giorgio o la scuola di Principe di Piemonte poco importa: la magia dell’epifania, unita allo spettacolo che gli uomini del 115 mettono in scena ogni anno, lascia a bocca aperta grandi e bambini. Se questi ultimi sono ansiosi di poter acciuffare le caramelle gommose, contenute nel sacco di iuta, e lanciate tra la folla durante la discesa, gli adulti seguono con ammirazione ed attenzione le operazione messe in atto dai comandi dei Vigili del Fuoco di Campobasso e Termoli per creare uno spettacolo unico ed amato da tutti.

Saldamente ancorata dalle funi di sostegno, la Befana ha affrontato la lunga discesa che l’ha condotta dai suoi piccoli fan, tutti con il naso all’insù in attesa di poterle rubare dolci e foto: un’operazione, svolta in totale sicurezza grazie all’ausilio di un’autoscala del 115, che ha richiesto qualche minuto e che ha consentito all’adorabile vecchietta di calarsi giù da un’altezza di circa quindici metri, rendendo il suo arrivo ancor più spettacolare.

L’iniziativa, promossa dalle rispettive amministrazioni comunali in collaborazione con le associazioni locali come la Misericordia di Termoli, il Lions Club Tifernus che ha donato i dolci ai termolesi, la Croce Rossa e la Protezione Civile che hanno vigilato sulla sicurezza dei presenti, ha avuto un enorme successo grazie all’impegno dei Vigili del Fuoco, a cui i bambini hanno fatto un grosso applauso di ringraziamento per il lavoro svolto durante tutto l’anno. Di grande impatto anche Pompieropoli, il corso destinato ai più piccoli organizzato dai Vigili del Fuoco di Termoli e dal Capo Distaccamento ormai in pensione Aldo Ciccone che ha richiamato l’attenzione sui pericoli del fuoco e sulle azioni da mettere in atto in caso di incendi.