Incidenti, la Polstrada dichiara guerra agli smartphone al volante: pioggia di multe e patenti dimezzate

Stretta dopo gli ultimi scontri e investimenti mortali: contestati 12 verbali, con 62 punti decurtati dalle patenti degli automobilisti sanzionati e 2300 euro di multe in poche ore

La piaga dell’uso dei cellulari alla guida sta prendendo le sembianze di una vera e propria emergenza in tutta Italia, dove ogni giorno si segnalano incidenti e purtroppo anche vittime. Proprio per frenare questo dilagare, la Polizia Stradale della Provincia di Campobasso ha iniziato dei controlli serrati cominciando a stangare gli automobilisti trovati al volante con lo smartphone.

In poche ore nella giornata di giovedì 16 gennaio sono stati contestati 12 verbali, con 62 punti decurtati dalle patenti degli automobilisti sanzionati. È un primo passo per dire basta a questa pratica particolarmente pericolosa, che molte volte è connessa agli investimenti di pedoni.

In Molise purtroppo ci sono stati tre diversi investimenti mortali nell’arco di pochi giorni, tutti compresi durante le festività natalizie, uno a Vinchiaturo e due a Termoli, a distanza di una settimana l’uno dall’altro. Non è dato sapere se almeno uno di questi episodi sia connesso all’uso del cellulare alla guida, ma è ormai chiaro a tutti che sono troppi gli automobilisti che spesso staccano gli occhi dalla strada per sbirciare il telefono.

Come già scritto da Primonumero.it, i dati Istat del 2018 indicano che 36.064 incidenti, cioè il 16,4% dei casi, è stato causato da guida distratta o con andamento indeciso. Adesso la Polstrada della provincia di Campobasso afferma che “l’uso del cellulare alla guida rappresenta una delle principali cause di incidenti nelle strade italiane e molisane. Per reprimere tale piaga, si è intensificata l’attività di controllo della Polizia Stradale della provincia di Campobasso”.

Traffico polstrada

I controlli di ieri sono stati realizzati da personale della Polstrada in borghese, che quindi non ha dato modo agli automobilisti di celare il telefono un attimo prima di essere fermati.

Sempre ieri sono state fatte altre sei multe per mancato uso delle cinture di sicurezza e per manovre azzardate. In totale, solo nella mattinata di ieri, il totale dei verbali ha superato quota 2300 euro. Nelle prossime settimane questa specifica attività di controllo sarà ripetuta.

Inoltre la Sezione della Polizia Stradale di Campobasso ha intensificato nelle ultime settimane i controlli su tutte le principali arterie della provincia tramite il sistema dello Street Control che è in grado di elaborare ed indicare in tempo reale se un veicolo, in transito o in sosta, sia provvisto di copertura assicurativa e/o di revisione o sia invece rubato.

È stato utilizzato anche il Telelaser, rilevatore di velocità istantanea utilizzato dalla Polizia di Stato per controllare la velocità dei veicoli in strada nonché i Centri Mobili di Revisione messi a disposizione dalla Direzione Generale Territoriale di Bari del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con i quali sono stati  realizzati controlli nel tratto autostradale molisano dell’A14, precisamente nell’area di servizio ‘Trigno Est’, nel territorio del Comune di Montenero di Bisaccia.