Fuga, suicidio o omicidio? Scomparsa di Vicky, indagini in una fase cruciale. A Termoli la troupe di “Chi l’ha Visto?”

Non solo allontanamento volontario, ma anche altre ipotesi al vaglio degli investigatori che non escludono nulla a 20 giorni dalla scomparsa della 42enne. Il caso sarà trattato mercoledì 8 gennaio su Rai Tre in prima serata durante la trasmissione “Chi l’ha Visto?”. Una troupe è stata a Termoli nelle ultime ore per interviste e riprese.

L’allontanamento volontario diventa una ipotesi sempre più fragile, sostituita da scenari decisamente meno rassicuranti. Ormai gli investigatori, che stanno lavorando alacremente sulla scomparsa della 42enne Victorine Bucci da 20 giorni senza sosta, sembrano propensi a ritenere che alla donna possa essere capitato qualcosa. Tre gli scenari sui quali si lavora: la fuga, perchè Victorine non si sentiva al sicuro e aveva anche dato a qualche amico “fidato” un numero di telefono riservato, il suicidio (ipotesi alla quale chi la conosce bene non può credere) e infine la più temibile, la pista dell’omicidio e del successivo occultamento di cadavere e sparizione dell’auto.

La donna è scomparsa nel nulla con la sua Panda di colore rosso targata EM981ZK tra il 17 e il 18 dicembre, dopo aver trascorso parte della notte nella casa di RioVivo del suo compagno, un 53enne termolese col quale aveva una relazione burrascosa e dal quale, secondo il racconto di persone molto vicine alla donna, aveva subito prepotenze ed era stata picchiata tanto da essere ricorsa alle cure dei medici del Pronto Soccorso di Termoli lo scorso 8 dicembre (qui l’articolo di Primonumero.it).

Tanti gli interrogativi aperti sui quali lavora la Procura della Repubblica di Larino dopo le ricerche infruttuose dei sommozzatori in porto e degli elicotteri che hanno sorvolato la costa tra Natale e Capodanno in cerca della vettura, della quale tuttavia non c’è traccia.

sommozzatori, vigili del fuoco, ricerche in mare, disperso,

Il suo smartphone è stato ritrovato sugli scogli di cemento vicino il trabucco del pesce la mattina del 18 dicembre, riconsegnato alla madre e preso in consegna dai carabinieri di Larino che hanno acquisito elementi utili, come i messaggi minatori partiti dal suo account facebook alle 2 e 44 della notte e diretti all’ex marito e a un amico. Li ha scritti il compagno, firmandoli con nome e cognome come si legge sulla chat? Oppure qualcun altro?

trabucco scogli

Sempre nella stessa notte, come Primonumero.it ha già raccontato (qui l’articolo), da quel telefono è stato creato un gruppo su Whatsapp che però Victorine non ha fatto in tempo a usare. A cosa doveva servire?

Dopo tanti giorni di silenzio, durante i quali Vicky non si è fatta mai sentire né ha mandato segnali di sorta, l’ipotesi del depistaggio acquista più concretezza. Vicky potrebbe essere andata via per sfuggire a una storia che la tormentava, ma perché non mandare un segnale almeno alla madre, che sta vivendo giorni di angoscia e paura? E se invece fosse accaduto il peggio?

E’ un interrogativo che vede impegnati senza tregua gli inquirenti e ha spinto gli autori della nota trasmissione “Chi l’ha Visto?” a occuparsi della vicenda. Ieri, domenica, a Termoli è arrivata una troupe per seguire il caso, effettuare riprese e girare interviste utili al servizio che sarà trasmesso mercoledì 8 gennaio in prima serata su Rai Tre. L’inviata Veronica Briganti e il suo operatore hanno cercato elementi a supporto delle varie ipotesi in campo, come nello spirito anche investigativo della storica trasmissione che si occupa di persone scomparse da molti anni.

Nessuna conferma su possibili indagati dietro la scomparsa della donna, adottata all’età di 5 anni da una famiglia residente a Larino, ma la sensazione è che le indagini si trovino in una fase cruciale e che una svolta sia vicina.