Fondi per i bus ecologici, “sbloccati per ora 2 mln. Saranno acquistati 10 mezzi”

I sindacati non nascondono il loro scetticismo sui finanziamenti stanziati dal Ministero dei Trasporti per l’acquisto di autobus ecologici. Dal loro punto di vista, i fondi assegnati al Molise – 54 milioni di euro – sono insufficienti e sarà erogato “in tre periodi quinquennali dal 2019 fino al 2033”.

Secondo i calcoli delle segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferro, “per ora la quota sbloccata per il 2019 è pari a poco più di 2 milioni di euro con i quali si acquisterà una decina di autobus”. 

Dunque, a loro dire, i finanziamenti nazionali dovranno essere “rimpinguati da altrettanti cospicui investimenti regionali che al momento non ravvisiamo, saranno difficilmente in grado di abbattere l’eccessiva vetustà dei mezzi circolanti in una regione come il Molise dove ancora oggi, nell’indifferenza totale delle Istituzioni e delle stesse forze dell’ordine (e con le ammissioni pubbliche delle stesse imprese concessionarie) scorrazzano autobus insicuri e addirittura (come nel caso degli euro “0”) fuorilegge rispetto alla compatibilità di natura ambientale”.

Da qui l’invito alla Regione “ad evitare trionfalismi del tutto fuori luogo e soprattutto a gestire direttamente o attraverso Consip, l’approvvigionamento degli autobus invece di incaricare, come sembrerebbe, le stesse imprese di trasporto molisane che, a nostro avviso, in questi anni hanno fornito una scarsa affidabilità”.