Un concerto evento con sguardo ai musicisti del futuro: l’omaggio di Campobasso a Fred Bongusto

20 brani per più di due ore di spettacolo: sabato 4 gennaio al teatro Savoia di Campobasso il concerto evento per ricordare Fred Bongusto a pochi mesi dalla scomparsa con l'impegno a donare strumenti musicali agli studenti "per educarli alla musica"

Molise mio, so io cà nun me ne sò iute mai

io nun te sò lassato mai, io”

Due versi in dialetto per rafforzare il legame con la sua terra. E ora proprio con quelle parole si annuncia un concerto evento per ricordare e omaggiare Fred Bongusto, il cantante campobassano scomparso da quasi due mesi, che con la sua musica ha portato la sua terra ovunque.

E’ un omaggio nato dal suo pubblico – rivela Antonello Carozza, direttore artistico dello spettacolo e dell’associazione culturale Queens Academy con cui ha organizzato tutto – sono loro che hanno voluto fortemente un appuntamento per omaggiarlo“.

fred bongusto locandina evento

Perché non sarà solo un modo per ricordare un concittadino illustre, ma anche e soprattutto l’occasione per ripercorrere con lui la storia della musica e ricostruire nel dettaglio la sua carriera. “Si legge tanto di lui, ma mai con un certo ordine – continua Antonello Carozza, autore e cantante, alla vigilia del Capodanno – noi abbiamo fatto in modo di rimettere insieme le varie parti e costruire qualcosa di bello per il pubblico e anche per lui: sarà un saluto di Campobasso e del Molise, tutto ruoterà intorno al rapporto con la sua città natale e con la famiglia“.

antonello carozza

Sabato 4 gennaio a partire dalle 21 saranno più di due ore di musica dal vivo, oltre 20 brani interpretati da diversi musicisti molisani sul palco del teatro Savoia, a pochi passi dalla casa dove è cresciuto.  Ad arricchire la narrazione dell’autore Tiziano Carozza anche una serie di rari contributi concessi dalla teca Rai. 

“Ogni anno in occasione del suo compleanno, il 6 aprile, gli dedichiamo “Buon Compleanno, Fred” – ha aggiunto Antonello Carozza – ma questo appuntamento è diverso perché è un percorso di ricerca storica e culturale, è un viaggio per ripercorrere la sua vita, ricostruirla. Rappresenta anche una lezione di storia della musica, perché Fred non è stato solo il cantante di “Una rotonda sul mare”, il cantante dei night o colui che non amava la sua città, al contrario è stato un compositore di colonne sonore per film e un crooner, ha interpretato i suoi brani e li ha resi celebri nel mondo. E poi è stato voluto in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Campobasso per il cartellone degli eventi natalizi”. 

Ad accompagnare Antonello Carozza che interpreterà durante la serata quattro brani, ci saranno sul palco Aldo Gioia, l’autore Giorgio Careccia, che ha lavorato anche con Riccardo Scamarcio, il musicista Giuseppe Spedino Moffa, tra i più grandi a suonare la zampogna che non porterà sul palco perchè prediligerà la chitarra. E poi Pippo Venditti, Stefano Sabelli, Valentina Farinaccio, insieme alle voci di Alessandra Parente, Eleonora Moro, Gioele Di Tommaso, al basso Daniele Marinelli, alla batteria Michele Avella, alle chitarre Luigi Rinaldi e Paolo Mignogna, al pianoforte e tastiere Domenico Ialonardi, al violino Valeria Pietrarca, al clarinetto Giuseppe Lanese. La voce narrante sarà quella di Luca Cataldi, il visual sarà firmato da Gianluca D’Ottavio.

“Sono artisti e risorse locali che hanno scelto di lavorare e mettersi al servizio di Fred Bongusto, interpreteranno i suoi brani, li vivranno e daranno una nuova voce. Saranno performance che emozioneranno, ci saranno momenti diversi e oltre alla musica non mancherà la danza e la danza aerea con Andrea Melone. Non è difficile cantare Fred, ci vuole carattere“.

L’intero ricavato della serata sarà poi donato in beneficenza e destinato all’acquisto di strumenti musicali per le scuole di Campobasso per “educare i giovani alla musica e alla cultura musicale, perché capiscano cosa vuol dire poter suonare, poter avere degli strumenti a scuola e approfondire gli studi, oltre che lo spessore musicale che Fred ha sempre mostrato”.

“Non è una tribute band, ma una dedica. Chi ha fame di cultura non deve mancare. Poi chissà, perchè fare solo un evento all’anno per ricordare Fred Bongusto? Vedremo, magari nascerà qualcosa per ricordarlo“.

L’evento è patrocinato da Rai Molise, Comune di Campobasso, Fondazione Molise Cultura e Ufficio Scolastico Regionale per il Molise. 

PREVENDITA a partire da 10€ su www.liveticket.it/fred
liveticket point a Campobasso, Tabaccheria Picciano Via Marconi, 54

*riproduzione riservata*