Colpito da un infarto alla guida, muore mentre è in viaggio sulla Trignina

Nulla da fare per il 50enne che ha affiancato l’auto ed è sceso dall'abitacolo in cerca d’aiuto. Gli operatori del 118 hanno provato a rianimarlo anche con il defibrillatore, ma purtroppo ogni intervento è stato vano. L’incidente è accaduto all'altezza del bivio per Salcito

Un uomo di 50 anni residente a Roseto degli Abruzzi, è morto lungo La Fondovalle del Trigno all’altezza dello svincolo di Salcito, in direzione Vasto.

Stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro. Era in viaggio a bordo della sua macchina lungo la statale 650 quando al chilometro 29,300 avrebbe avvertito un malore. Accortosi di quanto gli stava accadendo ha trovato l forza di affiancarsi con la macchina ed uscire dall’abitacolo, probabilmente in una disperata ricerca d’aiuto, ma purtroppo il suo cuore ha cessato di battere.

I medici del 118, i carabinieri di Agnone, la Polizia Stradale di Isernia e il personale Anas sono intervenuti sul posto.

Tutti i soccorritori hanno fatto il possibile per strappare alla morte il cinquantenne. Tentativi sono stati fatti anche con il defibrillatore ma il suo cuore non è più ripartito. Del caso tuttavia è stata informata anche la procura competente.