Campobasso a Vasto con pochissimi tifosi: è caccia al 13esimo risultato utile

Gli ultras e gli altri gruppi hanno annunciato l'intenzione di disertare per protesta contro le limitazioni sui biglietti imposte dalle autorità. Venduti per ora 18 biglietti. La squadra di Cudini prova a espugnare anche l'Aragona dopo aver steso la capolista e dominato contro il Tolentino. A centrocampo Bontà dovrebbe farcela, davanti alla difesa ballottaggio Brenci-Sanseverino. A destra Fabriani insidia Martino.

Più informazioni su

La decisione di martedì scorso da parte degli organi preposti alla sicurezza di limitare a solo cinquanta il numero dei biglietti a disposizione dei tifosi del Campobasso, tutti rigorosamente nominativi, ha provocato una reazione prevedibile: il tifo organizzato non sarà all’Aragona per protesta, in pratica non ci sarà alcun campobassano al seguito. Se non qualche eccezione: alle 12 di oggi, 25 gennaio, venduti 18 biglietti.

Nel comunicato degli ultras Curva Nord Campobasso, si legge che “si tratta di metodi repressivi che mirano addirittura alla diffida preventiva. Fanno passare la nostra pericolosità pubblica senza però considerare la nostra costante presenza nella società durante la settimana con iniziative di aggregazione. Per queste ed altre motivazioni abbiamo deciso di ‘disertare’ la trasferta”. A ruota, anche l’associazione Passione Rossoblù ha annunciato la propria assenza “appoggiando il comunicato degli ultras, con amarezza rinunciamo alla trasferta. Siamo certi che i giocatori capiranno questa scelta, il calcio è della gente”.

Sul campo, i Lupi proveranno a centrare il tredicesimo risultato utile di seguito, magari tornando dall’Abruzzo con un’altra bella vittoria dopo quelle di Notaresco e contro il Tolentino. Se si eccettua il passo falso con l’Avezzano, in precedenza c’erano altri cinque successi che confermano il magic moment della truppa di Mirko Cudini: 22 punti nelle ultime 8 giornate.

Ci sarà abbondanza in tutti i reparti per il mister. A centrocampo Bontà non è nelle migliori condizioni ma potrebbe stringere i denti e così il posto dovrebbero giocarselo Sanseverino e Brenci davanti alla difesa. Cambierà poco o nulla per il resto, con l’unico dubbio a destra dove il rientrante Fabriani insidia il molisano Martino. Ad arbitrare il match è stato designato il signor Gabriele Gandolfo della sezione di Bra (CN), assistito da Peloso di Nichelino (TO) e Barberis di Collegno (TO).      FdS

Più informazioni su