Campobasso a Notaresco in diretta su Sportitalia e con 200 tifosi al seguito

La sfida alla capolista andrà in onda domenica 12 gennaio alle 14.30 sul canale 60 del digitale terrestre. E i sostenitori rossoblù si mobilitano riempiendo un pullman, diversi minibus e molte auto private. Cudini con il dubbio Bontà a centrocampo: se non dovesse recuperare pronto il nuovo acquisto Sanseverino. Assenti Danilo Alessandro (per squalifica) e Cristian Fabriani, ancora infortunato.

Ci siamo. Il Campobasso ha svolto in mattinata la rifinitura pre-partita in un clima abbastanza sereno. Sa di poter giocarsi le proprie chance e farà di tutto per tenere accesa la fiammella. Si va a Notaresco, sul campo della capolista indiscussa del girone F, la sorpresa delle sorprese anche per gli osservatori più attenti. Il distacco è considerevole: 14 punti.

 

Ma la voglia e l’orgoglio dei tifosi rossoblù non si discutono: saranno circa 150/200 i sostenitori che seguiranno la squadra in provincia di Teramo. E faranno sicuramente bella figura, come al solito del resto. Si spera che possa succedere anche sul campo, quanto meno per dimostrare di non valere un divario così corposo.

 

Mirko Cudini avrà però un paio di problemi da risolvere al meglio: l’assenza di Danilo Alessandro è un macigno. Il ballottaggio per sostituirlo è in atto tra Giampaolo e Musetti. Se lo vince il primo sarà confermato il 4-3-3, in caso contrario si passerà a una sorta di 4-4-2. E poi c’è Francesco Bontà che è acciaccato per via di un pestone: al suo posto potrebbe giocare l’ultimo arrivato Sanseverino. Mentre a destra al posto dell’infortunato Fabriani potrebbe essere dirottato Menna con Pistillo al centro con Dalmazzi.

 

Ad arbitrare il match è stato designato il signor Gabriele Restando della sezione di Ivrea, assistito da Glauco Zanellati di Seregno e Mario Pinna di Oristano. C’è da aggiungere che da qualche tempo a questa parte il San Nicolò Notaresco è diventato una specie di tabù per i Lupi: all’andata ha vinto 3-1, nella stagione passata si è preso sei punti su sei (2-0 all’andata e 1-0 al ritorno), mentre l’ultima vittoria campobassana risale a due anni fa, quando con Foglia Manzillo ci si impose per 4-2.     FdS