Cambia l’illuminazione pubblica a Campobasso: lampade tutte a led

Lo ha annunciato il sindaco Roberto Gravina durante la conferenza stampa per il protocollo d’intesa tra Comune, Collegio dei Geometri e Istituto superiore “Leopoldo Pilla” che consentirà agli studenti di censire la segnaletica verticale del centro murattiano

La conferenza stampa convocata questa mattina a Palazzo San Giorgio aveva come tema la firma del protocollo d’intesa fra Collegio dei Geometri, Comune e istituto tecnico superiore “Leopoldo Pilla” per l’avvio dei lavori (che saranno condotti dai ragazzi del Geometra) relativi al censimento della segnaletica verticale nel centro murattiano.

“Avremo finalmente contezza della situazione disastrata che riguarda questo settore – hanno detto il primo cittadino e l’assessore al ramo, Simone Cretella –  Un lavoro che ci metterà con le spalle al muro perché censite le inutilità e stabilite le priorità saremo chiamati subito ad intervenire”.

firma protocollo comune cb

Entusiasta la preside della scuola di Via Veneto che ha parlato “di un’importante opportunità di formazione per i nostri ragazzi. Devo ringraziare il Collegio dei geometri perché ha preso atto con noi di un momento di disamore che si è venuto a rifondere verso la professione del geometra. Invece è una scuola meravigliosa, altamente professionalizzante, capace di creare lavoro. Questa possibilità con Palazzo San Giorgio consente di conseguire l’obiettivo inerente lo sviluppo delle competenze trasversali”.

E Marco D’Angelo, presidente del Collegio dei geometri dopo aver ringraziato il sindaco e l’amministrazione, alle parole della preside ha aggiunto “Non immagino una società senza geometri. Noi siamo disponibili a tante altre collaborazioni ovviamente sempre a titolo gratuito per dare al Comune la possibilità di generare lavoro”.

Detto questo, sempre nell’ambito dei progetti inerenti il rifacimento della segnaletica, il sindaco ha annunciato la sottoscrizione, a breve, di un nuovo contratto d’appalto che consentirà di trasformare l’attuale illuminazione pubblica con luci a led in tutta la città  ma anche di aumentare l’illuminazione in alcune contrade che al momento ne sono  sprovviste efficientando quella esistente.