Adottate 4 tartarughe caretta caretta dagli alunni di Portocannone

I piccoli studenti hanno adottato 4 tartarughe caretta caretta. La scuola John Dewey – plesso di Portocannone – nella giornata odierna ha ricevuto infatti i certificati di adozione rilasciati dal Centro di recupero e riabilitazione “Luigi Cagnolaro” di Pescara. I certificati sono stati consegnati dai volontari di Ambiente Basso Molise Lino Zoglio e Luigi Lucchese.

Con grandissima gioia gli allievi hanno ricevuto anche la piccola storia delle tartarughe adottate. “Giulia”, per cominciare, è una caretta caretta di circa 7 anni e dal peso di 4,3 chili ed è stata catturata accidentalmente da reti di strascico a largo di Giulianova il 9 dicembre 2019. “Indomita” invece è una caretta caretta di circa di circa 5 anni e dal peso di 2,9 chili. Anche lei è stata catturata accidentalmente con rete da strascico il 28 novembre scorso.

“Tiche” è una caretta caretta di circa 6 anni ed è stata trovata in fin di vita sulla spiaggia di Vasto il 6 marzo 2015 con una grave infezione agli occhi ed ha bisogno costante di cure e attenzioni, il suo peso è 3,30 chili. “Vanessa”, anche lei caretta caretta, ha circa 8 anni, è lunga 58 cm e pesa oltre 10 chili. È stata ritrovata a largo di Ortona.

Studenti adottano tartarughe

Sono questi i nomi delle quattro tartarughe caretta caretta adottate dagli alunni di Portocannone.

“Inquinamento, rifiuti, plastiche, traffico nautico e catture accidentali durante le attività di pesca minacciano costantemente le tartarughe che nuotano nel Mediterraneo e che cercano spiagge adatte alla nidificazione – commentano dall’associazione Ambiente Basso Molise -. Con il contributo versato degli alunni della John Dewey di Portocannone potranno essere garantite le migliori condizioni di stabulazione e le cure necessarie per la loro guarigione. Un esempio da imitare. Bravi ragazzi”.