Droga, altro arresto: 36enne trovato a Rio vivo con dosi di cocaina e marijuana

Lotta senza quartiere al 'mercato della morte' in città. I Carabinieri, dopo gli arresti delle scorse settimane, hanno beccato un trentaseienne in possesso di svariate dosi di cocaina e marijuana pronte per essere smerciate. Non era nuovo a questo tipo di reato.

Cocaina, marijuana e il materiale per confezionarla, e poi naturamente spacciarla. È stato arrestato in flagranza, a seguito di perquisizione da parte dei Carabinieri, un trentaseienne di Termoli.

È successo sabato scorso nella zona a sud della cittadina, Rio Vivo, dove i Carabinieri hanno portato avanti una nuova operazione finalizzata al contrasto di questo tipo di reati. Un arresto che segue quelli di pochi giorni fa e di numerosi altri nelle scorse settimane. E anche in quei casi erano coinvolti giovani se non giovanissimi.

I Carabinieri di Termoli, durante la tarda serata di sabato, hanno controllato nella zona di Rio Vivo il giovane, un trentaseienne del posto, peraltro già noto alle Forze dell’Ordine. Lo hanno perquisito e hanno trovato la droga, pronta per essere venduta sul ‘mercato della morte’. Subito è scattato il fermo con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre per il trentaseienne si sono aperte le porte del carcere di Larino.

 

Ma non è tutto, perchè in tema di contrasto allo spaccio sono stati identificati e controllati nella città molisana altri quattro giovani, tre ragazzi e una ragazza. Nel corso degli accertamenti i quattro sono stati sorpresi con dosi di cocaina, precedentemente acquistate.

Per questo nei loro confronti è scattata la segnalazione in Prefettura come assuntori. Incessanti continueranno le attività degli uomini dell’Arma a tutela della legalità anche durante le feste natalizie.