Si infittisce il mistero di Victorina. Chi l’ha vista? Ricerche in mare sospese, si indaga sull’auto fotogallery

Dopo due giorni di immersione nel porto di Termoli, dove era stato ritrovato il cellulare della 42enne, si sospende l’attività di scandaglio nei fondali. Di Victorina Bucci, residente a Larino, nessuna traccia. Inquirenti proseguono le indagini partendo dall’autovettura e dalla targa. Mobilitate le forze dell’ordine di numerose regioni italiane. Non è escluso che la donna possa essersi allontanata volontariamente e aver smarrito o lasciato il suo telefono sul molo di Termoli.

Nessun indizio dall’attività di scandaglio dei fondali del porto di Termoli. Nessuna traccia di Victorina Bucci né della sua auto, una Fiat Panda rossa. I sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Teramo, con gli uomini di Termoli e Campobasso, hanno perlustrato un tratto di acqua diverso da quelli passati al setaccio ieri e giovedì pomeriggio, sempre sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto. Oggi le ricerche si sono concentrate sul molo di attracco dei pescherecci, ma si sono rivelate ugualmente infruttuose.

sommozzatori, vigili del fuoco, ricerche in mare, disperso,

 

Alle 16 circa sono state sospese, complice anche la furia del mare che ha complicato notevolmente il lavoro dei sub. Tuttavia è improbabile che le ricerche in mare possano riprendere. Secondo i calcoli degli esperti un’auto inabissatasi con queste condizioni e nel contesto del porto termolese non può allontanarsi dal punto di lancio di oltre 50 metri. E nel porto di Termoli sono pochissimi i punti dai quali si può precipitare in acqua al volante di un veicolo.

sommozzatori, vigili del fuoco, ricerche in mare, disperso,

Ecco perché gli investigatori, che portano avanti l’attività sotto il coordinamento della Prefettura, ritengono superfluo proseguire nella ricerca subacquea. Dopo il ritrovamento – all’alba di giovedì, del telefonino della donna sulla banchina attigua al porto turistico, le ipotesi si erano concentrate appunto in mare. Ma non è possibile escludere che la donna abbia smarrito o lasciato volutamente il cellulare in quel punto e si sia diretta altrove.

Sommozzatori, vigili del fuoco, ricerche in mare, disperso,

Il mistero si fa più fitto. Dove potrebbe essere andata la 42enne, che vive a Larino con la madre e da qualche tempo aveva una relazione affettiva con un termolese residente a RioVivo, dove ha trascorso l’ultima notte prima della scomparsa? I carabinieri di Larino, coordinati dal Colonnello Raffaele Iacuzio e col supporto dei colleghi di Termoli, non tralasciano nessuna ipotesi, sebbene rispetto a precedenti casi di allontanamento volontariato di cui Victorina Bucci è stata protagonista questo mostri contorni più inquietanti.

sommozzatori, vigili del fuoco, ricerche in mare, disperso,

Nata in Ciad e adottata da una famiglia di Larino, Victorina vive in Molise da 37 anni. Italiana a tutti gli effetti, dunque. Abita con la madre e ha una catena di relazioni fatta di amici, conoscenti e parenti che sono stati ascoltati in gran parte dagli uomini dell’Arma, il cui obiettivo è verificare la possibilità che la 42enne possa essersi indirizzata verso un conoscente. Le forze dell’ordine di numerose regioni italiane sono state mobilitate per l’attività di ricerca, che sta andando avanti ininterrottamente da oltre 60 ore. La targa dell’auto è stata diffusa a tutte le banche dati.