Lutto cittadino a San Giuliano per l’addio a Nicoletta Valente. Indagini sulla dinamica

Attese centinaia di persone sconvolte per la morte della giovane parrucchiera che lavorava e viveva a Vinchiaturo. Le esequie si terranno nella parrocchia di San Nicola di Bari a San Giuliano del Sannio dove la giovane era nata e cresciuta. Continuano intanto le indagini sulla dinamica dell’incidente

I funerali di Nicoletta Valente si terranno oggi pomeriggio 28 dicembre alle 15.30 nella chiesa di San Nicola di Bari a San Giuliano del Sannio, paese originario della 35enne falciata e uccisa da un’auto mentre attraversava la strada a Vinchiaturo la notte tra Natale e Santo Stefano. Il sindaco, Angelo Codagnone, ha proclamato il lutto cittadino.

La salma dopo l’autopsia che è stata eseguita ieri pomeriggio – venerdì 27 dicembre – all’ospedale Cardarelli su disposizione della Procura di Campobasso è stata riconsegnata alla famiglia che hanno potuto così organizzare le esequie.

Con familiari e amici è attesa la presenza di due intere comunità: San Giuliano e Vinchiaturo. Ma anche moltissimi di Campobasso. La giovane, infatti, era amata e conosciuta da tanti.

Appassionata tifosa del Campobasso Calcio, anche la società si è stretta attorno alla famiglia con un messaggio di cordoglio lasciato sulla pagina social della squadra corredato da una delle tante immagini sorridenti di Nicoletta impegnata in curva a tifare la sua squadra del cuore.

Centinaia i messaggi sui social. Amici, conoscenti, tutti sconvolti in questi giorni di festa da quanto accaduto, non riescono ad accettare una morte così improvvisa e innaturale.

Intanto sono ancora aperte le indagini sull’incidente. Ormai però alcune cose sembrano chiare: Nicoletta stava attraversando il corso principale di Vinchiaturo quando è stata falciata dalla giulietta alla cui guida c’era il 26enne che si è poi costituito in questura.

Non è risultato positivo all’alcol test e al drug test. Ora bisogna accertare la velocità e se – come ha dichiarato l’avvocato difensore dell’indagato, Giuseppe Fazio – Nicoletta era fuori dal suo campo visivo prima di venire a trovarsi davanti alla sua auto.