La Chaminade vince e vola in testa in tandem con il Capurso

I campobassani riescono a passare subito in vantaggio con Pescolla. Nella ripresa il pareggio del Bisceglie e la reazione rossoblù che porta al 3-1 finale.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per la Chaminade: 3-1 al Diaz Bisceglie e testa della classifica in tandem con il Capurso. Mister Tavone deve fare a meno di Paulinho da tre settimane fermo ai box. In panchina Di Camillo a fare il vice di Wiegels, complice l’assenza per infortunio di D’Alauro. Rientrano dalla squalifica Passarelli e Pescolla. I due molisani protagonisti del vantaggio per la Chaminade: il centrale si procura un calcio di punizione e il latelare con un sinistro preciso porta in vantaggio i suoi. Il Bisceglie risponde con un sinistro a incrocio di Elia, Wiegels ci mette il piede e lascia inviolata la sua porta.

 

Nell’ultima gara del 2019 e del girone di andata fa il suo debutto al Pala Selvapiana Manuel Gomez, a Capurso l’esordio con i molisani. Errore in fase d’impostazione di Pescolla, ruba palla Losito, Wiegels interviene e blinda la porta. A tre minuti dall’intervallo Gomez per Cancio controllo e tiro perfetto ma il palo gli nega la gioia. La Chaminade spinge alla ricerca del raddoppio: doppio dribbling di Cancio allarga per Pescolla che serve sul secondo palo Gomez ma non trova la deviazione vincente. Doppio intervento del nazionale tedesco prima su Elia poi sul destro potente di Cadini con la mano mette in angolo, Chaminade al riposo sull’1-0.

 

La ripresa si apre con un destro forte di Caddeo, Mastrolilli devia in corner. Dopo cinque minuti rilancio di Mastrolilli per De Liso, intervento di Wiegels giudicato scomposto: è penalty per gli ospiti, dal dischetto Elia pareggia i conti. Un gol che mette in salita la gara ma scuote anche i ragazzi di mister Tavone che con pazienza spingono in attacco. Gomez allarga per Vaino, destro preciso e Chaminade di nuovo in vantaggio, 2-1 il parziale. Bravo Elia che vede solo Russo ancora una volta Wiegels salva il parziale. Diaz Bisceglie che negli utlimi tre minuti di gara opta per l’uomo in più in mezzo al campo e la Chaminade commette il quinto fallo.

 

Buona la fase difensiva dei molisani che a trenta secondi dalla sirena chiudono il match con Caddeo che recupera palla e dalla propria area a porta vuota realizza il 3-1. Non la migliore prestazione per la Chaminade ma sono arrivati i tre punti, adesso una lunga sosta di campionato, si tornerà in campo solo il 18 gennaio per la prima del girone di ritorno. Al Pala Selvapiana sarà ospite l’Ostuni.

 

CHAMINADE                       3

DIAZ BISCEGLIE                 1

CHAMINADE: Wiegels,  Passarelli,  Ruscica, Gonzalez, Oriente, Pescolla, Caddeo, Cancio, Gomez, Vaino, Di Camillo, Evangelista. Allenatore: Tavone

DIAZ BISCEGLIE: Mastrorilli, Sasso, Russo, Di Pierro, Giancola, Di Gregorio, Monterisi, Cadini, De Liso, Losito, Elia, Sinigaglia. Allenatore: Di Chiano

ARBITRI: Salvatore Minichini di Ercolano e Antonio Marino di Agropoli, cronometrista Giuseppe Galasso di Avellino.

MARCATORI: ‘1″30 Pescolla 1T (CCB) , ‘4″ 30 Elia 2T (DB), ‘9 Vaino 2T (CCB) , ’19″30 Caddeo 2T (CCB)

Falli: 1 tempo 1-3, 5-3 2 tempo

Ammoniti: Cadini (DB)