I Futurieri, successo per l’anteprima del film del regista molisano D’Angelo foto

Un successo annunciato quello dell’anteprima nazionale del film ‘I Futurieri’ che si è svolta ieri, 19 dicembre, nell’auditorium del Palazzo Ex Gil a Campobasso.

Il film, nato come cortometraggio da un’idea del regista molisano Simone d’Angelo è ora un film grazie al bando regionale ‘Molise è cultura’ e, dopo la prima di ieri, è pronto ad essere distribuito nelle sale cinematografiche italiane ma sopratutto nelle scuole.

“I Futurieri è un film che per la sua chiara valenza educativa, per il suo riferimento alla comunicazione e alle tecnologie ben si presta ad essere fruito dagli studenti – ha spiegato il regista e produttore Simone D’Angelo – soprattutto questo film va portato nelle scuole per far conoscere il valore di un personaggio straordinario come Vincenzo Cuoco, protagonista dei Futurieri, storico, letterato e mente illuminata del nostro Molise, della nostra Italia.

i futurieri a cammpobasso

Presenti alla prima nazionale gran parte del cast del film e delle maestranze che sono state impegnate nelle riprese girate a Venafro, Civitacampomarano, Bojano e in diverse location pubbliche e private del Molise.

Sul palco dell’Ex Gil, ad introdurre il regista e gli attori ospiti della serata, è stata Tiziana Lembo, non solo una presentatrice ma una innovation manager e quindi una spettatrice con un occhio e un’attenzione particolare.

Tante le domande ad Andrea Ortis, attore interprete del personaggio di Vincenzo Cuoco, a Mario Patanè, Chiara Cavallari, Francesco Sechi e Simone Vaio.

La storia è quella di Vincenzo Cuoco, precursore del pensiero libero e della valorizzazione dell’educazione, del linguaggio e della cultura come strumento di emancipazione del popolo e della società, e di un periodo storico che è quello che vede il moto di rivoluzione che parte dalla Francia nel 1789 e pian piano si diffonde come ideali in tutta Europa. Vincenzo Cuoco incontra e partecipa attivamente al salotto culturale di Olimpia Frangipane interpretata da Giulia Mombelli, altro personaggio molisano di spessore e simbolo dell’emancipazione femminile.

Nel salotto di Olimpia Frangipane si incontrano diversi intellettuali tra cui Marcello Pepe, il figlio Gabriele Pepe e Domenico Di Gennaro. Le storie dei personaggi si intrecciano nella cornice dei moti rivoluzionari contrastati dal regime monarchico sullo sfondo di un Molise bellissimo e immutato nel tempo.

Lunghi applausi hanno accolto la proiezione e tante le domande da parte degli spettatori al regista e agli attori.

 Questo il cast del film: Andrea Ortis, Giulia Mombelli, Chiara Cavalieri, Mario Patanè, Noemi Bordi, Daniele Borghi, Augusto Zucchi, Andrea Cioffi, Gianni Parisi, Francesco Sechi, Diego Florio, Amedeo Ambrosino, Pedro Felipe Mendez, Diego Sommaripa, Simone Vaio.