“Fuori i soldi”, armato di coltello e col volto coperto rapina negozio in centro

Si stava avvicinando l'ora della chiusura quando un ragazzo ha fatto irruzione in un'attività commerciale in via degli Orefici, nella parte vecchia della città capoluogo. Sul posto i poliziotti della Squadra Mobile, della Volante e della Scientifica a cui la proprietaria del negozio ha fornito un identikit del giovane malvivente: circa 20 anni, magro, accento locale. Il bottino sarebbe di pochi euro

Si stava avvicinando l’orario della chiusura. Poi la rapina: “Dammi i soldi o faccio un casino”. Più o meno queste le parole pronunciate dal giovane che, armato di coltello e con il volto coperto, intorno alle 19.30 ha fatto irruzione in un negozio di intimo che si trova in via degli Orefici, a poca distanza da via Ferrari e da piazza Prefettura, nel cuore di Campobasso insomma.

Il ragazzo ha preso l’incasso della giornata, poi è fuggito tra i vicoli del centro storico facendo perdere le sue tracce.

La proprietaria del negozio ha iniziato ad urlare spaventata per attirare l’attenzione dei passanti, probabilmente sperando che qualcuno bloccasse la fuga del giovane malvivente. Poi la telefonata alla Polizia.

Sul posto sono arrivati nel giro di pochi minuti gli uomini della Squadra Mobile e della Volante, oltre alla Scientifica che ha effettuato i rilievi.

Ai poliziotti la proprietaria dell’esercizio commerciale ha fornito un identikit del giovane che aveva appena compiuto la rapina: circa 20 anni, magro, altezza media, accento locale, probabilmente un tossicodipendente della zona che sapeva dove scappare per non farsi acciuffare e che quasi sicuramente aveva bisogno di soldi per procurarsi la sostanza stupefacente.

Tuttavia, agli agenti un po’ tutti gli esercenti del borgo hanno lamentato, oltre l’insufficienza della pubblica illuminazione, l’assenza di telecamere di videosorveglianza che potrebbero fungere da deterrente rispetto a questi episodi di microcriminalità. “Noi negozianti abbiamo paura, non ci sentiamo al sicuro, rischiamo ogni giorno di essere rapinati o che qualcuno ci faccia del male”, lo sfogo di alcuni di loro.

Per fortuna, la vittima, in cassa non aveva molto: il bottino della rapina si aggirerebbe su pochi euro.

La Polizia intanto ha avviato le indagini per rintracciare il giovane rapinatore che potrebbe essere un volto già noto alle forze dell’ordine.