Christmas in Europe a Barcellona: l’alberghiero termolese sfida in cucina i cugini di 23 paesi UE

Unico: un aggettivo semplice che definisce perfettamente l’essenza dell’Istituto Alberghiero ‘Federico di Svevia’ di Termoli. Dopo aver sfornato decine di talenti ed essersi distinto in numerosi concorsi culinari nazionali, la scuola superiore diretta dalla preside Maricetta Chimisso, aggiunge un altro prezioso stendardo alla già ricca collezione di successi: si tratta del ‘Christmas in Europe Event’ che si svolgerà nella cosmopolita capitale spagnola dal 1 al 6 dicembre. Il progetto è organizzato dalla scuola alberghiera Jesuites Sarria Sant Ignasi di Barcellona in collaborazione con l’AEHT, Association Européenne des écoles d’Hôtellerie et de Tourisme di cui l’Alberghiero è membro da 3 anni.

Il grande evento spagnolo punta alla formazione professionale in una dimensione europea avente come filo conduttore il tema natalizio in un contesto di tradizioni regionali, culturali, religiose e soprattutto enogastronomiche. Grazie alle diverse attività previste, alunni e docenti potranno creare rapporti duraturi tra le scuole partecipanti, grazie a scambi e collaborazioni all’interno di programmi europei. Il fine ultimo è di focalizzare l’attenzione di un pubblico internazionale sulle realtà territoriali delle scuole coinvolte e di stabilire reti di collaborazione professionale con le aziende dei paesi delle delegazioni.

All’evento parteciperanno 23 scuole alberghiere iscritte all’AEHT e provenienti dai vari paesi europei e la scuola termolese sarà l’unico istituto di tutto il centro sud a rappresentare l’Italia. Tra le attività previste c’è l’allestimento di uno stand che sia in grado di promuovere la regione di provenienza: l’Ipseoa di Termoli presenterà la regione Molise come destinazione turistica natalizia, invernale e non solo.

Saranno distribuiti brochure e dépliant, realizzati a scuola dai ragazzi, con i principali itinerari turistici molisani. Grandi poster mostreranno al pubblico internazionale le bellezze naturalistiche e paesaggistiche regionali, tra le quali le piste sciistiche di Campitello Matese e Capracotta, le tradizioni natalizie come la ‘Ndocciata di Agnone, i presepi viventi di Montenero, Guardialfiera, i luoghi di culto quali il santuario di Castelpetroso, l’abbazia di San Vincenzo al Volturno, le cattedrali di Termoli e Larino, i siti archeologici di Sepino, Pietrabbondante, Larino, per citare solo alcune delle ricchezze molisane.

Tradizioni e tesori, ma anche la buona e sana cucina molisana, con i suoi deliziosi piatti abilmente preparati e valorizzati dagli studenti termolesi, con assaggi dei migliori prodotti della tradizione culinaria regionale: formaggi, caciocavallo, salsiccia, ventricina, pasta, legumi, vini, liquori e dolci (mostaccioli, confetti, torroni), olio, tutti gentilmente offerti dalle aziende molisane che collaborano con la scuola (Rusciano s.n.c, Fattoria Di Vaira, San Zenone di Montenero di Bisaccia, Di Majo-Norante di Campomarino, Ruffo e Papa di Isernia, Melillo di Termoli, Riserva di Alessia di Larino).

Eccellenze gastronomiche, sinonimo di Molise, che saranno gli ingredienti principali dei piatti che alunni e docenti prepareranno per il grande ‘Buffet Europeo’ del 4 dicembre. Ogni delegazione, infatti, avrà il compito di preparare tre piatti tipici nazionali o regionali. Il menù proposto dai nostri chef prevede sfumature tricolori con ‘Crostone al caciocavallo’, ‘Cavatelli alle cime di rapa e ventricina’ e la ‘Pampanella’, il tutto degustato con gli ottimi vini molisani.

La partecipazione a questo evento europeo fa parte delle tante attività previste nell’ambito del processo di internazionalizzazione dell’Alberghiero di Termoli. È ormai consuetudine della scuola la realizzazione di progetti Erasmus plus ed eventi internazionali, che permettono ad alunni e docenti di poter sviluppare le competenze professionali e linguistiche, di migliorare il proprio sviluppo personale, di conoscere  la cultura di altri paesi, di costruire contatti in ambito internazionale, di sviluppare il senso di cittadinanza e identità europea.

In questo primo quadrimestre nove alunni sono a Malta per uno stage professionale nell’ambito del progetto Erasmus KA1, due alunni partiranno per la Svezia nei prossimi giorni per un gemellaggio con un’altra scuola e 6 docenti faranno uno stage linguistico e professionale riguardante i percorsi di PCTO a Malta. Altri progetti di partenariato sono previsti per il resto dell’anno scolastico e anche per il post- diploma.