Albero spento in piazza Duomo, la replica dell’assessore Barile: “Guasto tecnico”

Aveva fatto parlare di sé l’albero di luci – spente – in piazza Duomo proprio nei giorni clou delle festività natalizie. Erano stati in particolare i commercianti del Borgo antico a lamentarsi e oggi arriva la replica dell’assessore al Turismo Michele Barile.

“Purtroppo il forte vento della scorsa settimana ha arrecato diversi danni alle luminarie natalizie del centro cittadino. Alcuni guasti sono stati subito ripristinati dalla ditta che ha in appalto il servizio delle luminarie ma al Borgo Antico purtroppo gli stessi tecnici ancora non sono riusciti ad individuare il guasto. Quest’oggi la ditta interverrà nuovamente e contiamo di risolvere definitivamente il problema”.

Dunque le ‘scuse’ ai cittadini residenti e ai commercianti del borgo per il disagio “ma non è certo colpa del sottoscritto o dell’Amministrazione che rappresento se il danno persiste. In quanto alla polemica sulla scarsa considerazione del Borgo Antico rispetto agli eventi natalizi, voglio solo precisare che le scarse risorse economiche che la nostra amministrazione ha ereditato dalla precedente quest’anno non ci hanno permesso di fare una ampia programmazione di eventi”.

In zona Paese Vecchio infatti, oltre all’albero privo di illuminazione, i commercianti si sono lamentati della scarsa considerazione in fatto di programmazione di eventi per le feste. Così Barile: “Oltre alla pista di ghiaccio sintetico di piazza Vittorio Veneto, solo due sono stati gli eventi organizzati direttamente dall’amministrazione: il concerto gospel del 19 dicembre in Cattedrale e il Capodanno in piazza che si terrà l’ultimo dell’anno in piazza Vittorio Veneto. Il resto degli eventi inseriti nel cartellone natalizio è stato proposto da privati ed in particolare dall’Associazione AMIP, organizzatrice dei mercatini, e dalla ditta MR che ha fornito la pista di ghiaccio sintetico.

Non vi è stata quindi – conclude Barile – una scarsa considerazione del Borgo Antico, ma semplicemente la carenza di risorse per una migliore programmazione di eventi. Concludo augurando un Buon Natale alla redazione di Primonumero, a tutti i commercianti del Borgo Antico e a tutti i cittadini termolesi”.