Agricoltura: focus della Coldiretti Molise su emergenza cinghiali, scontistica e servizi innovativi foto

Un incontro importante sotto il profilo dell’agricoltura, quello che si è svolto lunedì sera peresso il centro Polifunzionale a Trivento: al centro della discussione numerosi temi di vitale importanza per il settore, tra cui l’emergenza cinghiali, la scontistica ed i servizi innovativi. L’evento, firmato Coldiretti Molise, ha fatto il focus sul rilancio dell’agricoltura attraverso il rilascio del carburante agricolo a partire dal prossimo anno, i danni alla flora selvatica e la scontistica sull’acquisto di mezzi tecnici. All’assemblea hanno preso parte anche il sindaco di Trivento Pasquale Corallo e la vice Sandra Stinziani.

Il primo argomento al centro della discussione ha riguardato l’annoso problema dell’aumento incontrollato della popolazione dei cinghiali che, in special modo nell’ultimo periodo, stanno causando danni ingentissimi alle imprese agricole distruggendo interi raccolti e mettendo in ginocchio gli agricoltori. Senza contare gli incidenti stradali causati dagli ungulati che attraversano le strade o le aggressioni nei riguardi degli agricoltori intenti a lavorare la terra.

Sulla questione è intervenuto anche il primo cittadino che, riconoscendo l’entità del problema, ha appoggiato e lodato l’impegno della Coldiretti, pur “evidenziando che l’Amministrazione comunale in questo caso non può far molto a differenza dell’Organizzazione agricola”, si legge nella nota stampa. “Nell’ultimo recente incontro con il presidente della Regione, Donato Toma – ha spiegato il Delegato Confederale di Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli – Il Governatore ha mostrato grande sensibilità per questa problematica tanto da dirsi pronto a trovare, in tempi rapidi, una soluzione normativa che consentirà agli agricoltori, muniti di regolare licenza di caccia, di poter abbattere i cinghiali presenti nel proprio fondo durante tutto l’anno”.

Altro argomento di grande interesse per tutti gli associati è stato l’accordo sottoscritto dalla Coldiretti con il Consorzio Agrario dell’Adriatico, che prevede l’applicazione di una forte scontistica sull’acquisto di mezzi tecnici e fattori produttivi necessari per la conduzione dell’azienda agricola: pur essendo in via sperimentale, l’accordo potrà essere esteso e migliorato negli anni avvenire. La serata è proseguita con una discussione sui temi della Finanziaria 2020 ed i riflessi sulla fiscalità agricola.

Particolare apprezzamento ha suscitato la possibilità di ricevere, direttamente presso gli Uffici della Coldiretti, i buoni pere il ritiro del carburante agricolo agevolato. Tale procedura, unica in Molise, “è una vera conquista – afferma il direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese – Nella direzione di abbattere i tempi della burocrazia, riconoscendo una maggiore autonomia alla figura dell’imprenditore agricolo. Per Coldiretti si tratta dell’assunzione di una forte responsabilità, a cui l’Organizzazione non si è voluta sottrarre nell’interesse della categoria rappresentata”.