Quantcast
Termoli

Accompagnamento malati gravi, tutto fermo: la Commissione non si riunisce da un anno

Da diversi mesi i parenti dei malati gravi che hanno chiesto l’indennità di accompagnamento non hanno avuto risposta perché la Commissione non si riunisce

Ha presentato domanda di accompagnamento nel giugno scorso. Ma sei mesi dopo non ha ancora ricevuto risposta. “Sono andato a chiedere delucidazioni al poliambulatorio di via del Molinello, a Termoli, mi hanno detto che la commissione non si riunisce da un sacco di tempo e non si sa quando si riunirà”. A parlare è un cittadino termolese, marito di una moglie invalida all’80 per cento.

Dalle verifiche, la sua segnalazione trova riscontro. Si tratta dell’ennesimo caso di carenze, o forse dovremmo dire assenze, della disastrata sanità pubblica molisana.

Già dalla fine del 2018 la commissione esaminatrice dell’Asrem per la zona di Termoli ha ‘perso’ due componenti, andati in pensione. Da allora, nessuno si è premurato di sostituirli. Né la Regione Molise, che ha il compito di nominarli, né il Dipartimento di Salute che queste cose dovrebbe conoscerle, oltre che vigilare sul funzionamento.

Invece le domande si accumulano. Sono le richieste che i familiari dei pazienti con gravi malattie o disabilità inoltrano all’Inps per poter avere un’indennità di accompagnamento, una sorta di piccola pensione cui far fronte alle spese per l’assistenza di queste persone in difficoltà. Assistenza che molte volte richiede tempo ed esborsi notevoli.

“La mia domanda è del giugno 2019. L’ho inoltrata all’Inps tramite il patronato Cgil. Da allora nulla, la Commissione non mi ha mai convocato“.

Dopo sei mesi di attesa inutile, ha deciso di cercare spiegazioni di persona. “Ho trascorso un pomeriggio al poliambulatorio di via del Molinello, dove c’è la sede preposta per le riunioni. Ma non solo non ho trovato la commissione, pare proprio che non si veda da mesi”.

È così, Regione e Asrem non hanno provveduto a rendere nuovamente efficiente la commissione. In sostanza, tanti di quei molisani si vedono privati di un sacrosanto diritto. L’ennesimo diritto disatteso, nella regione che si vede sempre più derubata del Diritto alla Salute garantito dalla Costituzione.

leggi anche
poliambulatorio via molinello
Termoli
Invalidità, dopo un anno si sbloccano le pratiche. Resta l’anomalia molisana della doppia commissione
commenta