Tentato omicidio di due molisani, la pistola inceppata è fuori produzione dal 1935

È una pistola uscita di produzione da quasi un secolo quella che venerdì scorso 22 novembre un 57enne calabrese ha cercato di usare per uccidere in via Olivieri, a Parma, un 79enne di Ripabottoni e una 43enne di Larino. Il revolver calibro 10,4 sarebbe infatti una Bodeo, pistola d’ordinanza utilizzata dal Regio Esercito italiano dal 1889 al 1935.

Gli ultimi esemplari di quell’arma risalgono quindi a quasi 85 anni fa e questo spiegherebbe il perché la pistola non ha sparato, inceppandosi proprio quando il calabrese residente nel mantovano ha premuto il grilletto.

I carabinieri di Parma stanno perciò indagando per capire come l’uomo possa essersi procurato quel revolver, dato che appare improbabile che l’abbia acquistato, ma piuttosto appare più verosimile l’ipotesi che l’avesse già in casa.

Le indagini su quanto accaduto proseguono nel riserbo anche a tutela della bambina di 9 anni, figlia dell’aggressore e della donna vittima del tentato omicidio. Intanto l’anziano che era con lei sarebbe stato già dimesso dall’ospedale, smentendo per altro di avere una relazione con la donna.