Rsa non ancora aperta a tre anni dalla fine dei lavori, Iorio interroga Toma

Più informazioni su

Il consigliere regionale ed ex governatore Michele Iorio chiede lumi sulla mancata apertura, a diversi anni di distanza dall’approvazione, della Residenza sanitaria assistenziale di Colletorto.

“Quando decidemmo di realizzare una Residenza Sanitaria Assistita a Colletorto – scrive l’attuale esponente della maggioranza Toma, con cui però è in rotta da tempo – non solo si trattava di una novità, era la prima RSA molisana, ma si scelse quella parte del territorio che aveva un bacino di utenza di 14 Comuni su un totale di 26.500 abitanti di cui il 25% di età superiore ai 65 anni mentre il 7% della popolazione aveva un’età superiore agli 80 anni. Parlo degli anni 2005 – 2008”.

Iorio ricorda che “nel 2008, con il mio governo regionale di allora, finanziammo l’intervento nell’ambito del  ‘Programma di investimenti in edilizia e tecnologie sanitarie regionali’ sottoscritto tra Regione Molise e Ministero della salute ottenendo, nel 2009, uno stanziamento di 6 milioni di euro. Nel 2011 ci fu la consegna dei lavori ultimati nel 2016“.

Michele Iorio

Ma nonostante siano trascorsi tre anni, nulla si muove, con la Rsa che non è ancora utilizzabile per motivi poco chiari. “Dopo tre anni dall’ultimazione dei lavori, però, la struttura non è ancora in funzione – conferma Iorio -. Perché il problema che determina il mancato funzionamento della residenza sanitaria è la mancata attivazione dei lavori della Commissione ed il conseguente affidamento della gestione della struttura.

Eppure nel 2018 sono stati emessi tutti i certificati di collaudo ed è stata indetta dalla Centrale Unica di Committenza della Regione Molise la ‘Procedura aperta per l’affidamento in concessione del servizio di gestione della Residenza Sanitaria Assistenziale’. Dopo vari rinvii per la ricezione delle offerte, il 7 novembre è stata rinviata a data destinarsi anche l’apertura pubblica della documentazione amministrativa delle offerte”.

Secondo il consigliere di maggioranza “l’argomento merita un’attenzione particolare. Motivo per cui ho deciso di presentare un’interrogazione al presidente Toma chiedendo di sapere come intende affrontare il problema, considerati gli investimenti che abbiamo realizzato e l’importanza che la struttura riveste in quella parte del territorio regionale. Il tutto affiancato anche dalla carenza odierna di posti letto in strutture per anziani non autosufficienti. Infatti la RSA di Colletorto, che sopperisce al fabbisogno in un’area completamente priva di strutture è altamente necessaria. Eppure non viene ancora aperta ai cittadini”.

Più informazioni su