Rapina a mano armata in una villetta, 3 banditi aggrediscono proprietario e fuggono. Ronde nelle campagne foto

Sono entrati armati in una abitazione di Contrada castagna, a Cercemaggiore. Stavano cercando preziosi quando è spuntato il figlio dei proprietari, che ha chiesto aiuto a uno zio vicino di casa. ne è nata una colluttazione, i tre probabilmente stranieri sono fuggiti a piedi. I carabinieri li stanno cercando con pattuglie e posti di blocco. Anche i cittadini partecipano con ronde spontanee nella zona

Erano tre e verso le 19 hanno deciso di entrare in azione introducendosi in una villetta di contrada Castagna, a Cercemaggiore. I tre malviventi volevano svaligiarla, impossessarsi di preziosi e denaro. Forse erano certi di poter agire indisturbati e di non trovare nessuno a causa di un lutto che la famiglia che ha subìto.

Invece in casa c’era un giovane di 22 anni che ha avvertito i rumori e, sospettando che ci fosse qualcuno che stava provando ad entrare, ha chiamato lo zio che abita nella villetta a fianco. Dunque in casa si è ritrovato con tre balordi. Ne è nata una colluttazione, lo zio è intervenuto per aiutare il nipote. Poi la fuga dei ladri.

I tre, probabilmente non italiani, sono fuggiti nelle campagne circostanti.

rapina Cercemaggiore carabinieri

Subito l’intervento dei carabinieri che hanno attivato posti di blocco ovunque.  Ma i militari sono al lavoro armati anche nelle campagne: stanno proseguendo a piedi per trovare la banda di malviventi.

Qualche giorno fa in paese c’è stato un colpo che aveva lasciato sotto choc la comunità che temeva in una nuova ondata di furti, come già accaduto in passato.

Forse anche per questo i cittadini stanno collaborando con le forze dell’ordine e hanno organizzato ronde autonome per individuare persone sospette in giro per le contrade.

rapina Cercemaggiore carabinieri