Le rubriche di Primonumero.it - Vita in Versi

Perso nel maremoto

Più informazioni su

    Ascoltando canzoni,

    a cento all’ora procedo.

    Dal centro mi congedo

    e volo verso l’ignoto.

     

    Il rombo del cantante

    sa innestare la quinta.

    Sull’asfalto, che grinta,

    cingo la mia moto

     

    che rincorre la vita.

    Io, col mare di fianco,

    non mi sento mai stanco.

    Osservo ‘l cielo immoto

     

    e, quando si blocca il freno,

    il cuore emigra in gola.

    Ritorno sotto scuola

    a bramar chi colma il voto.

     

    Andri191119 Parafrasi = non ci sarebbe letteratura senza artificio, tanto meno la poesia e, per questo, il settenario del titolo fa rima con i versi C. Questo che segue lo schema metrico ortodosso della odicina anacreontica, 16 settenari: ABBC-DEEC-FGGC-HIIC. Il voto, finale, è l’espressione letteraria del più semplice vuoto.

    Più informazioni su