Perquisizioni in carcere, trovati altri tre cellulari. I detenuti picchiano gli agenti, ispettore in ospedale

Il poliziotto è stato medicato al pronto soccorso dove i medici hanno emesso un referto di dieci giorni a cause delle ferite riportate. Aldo Di Giacomo: "La situazione di via Cavour ha superato i limiti della tolleranza"

Oggi sono stati ritrovati nel carcere di Campobasso altri tre telefonini ed i detenuti hanno minacciato e picchiato alcuni agenti di polizia penitenziaria. Un ispettore è finito in ospedale con dieci giorni di prognosi.

A darne notizia è Aldo Di Giacomo, segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria: “Ormai – ha detto – è una situazione vergognosa quella del carcere molisano all’interno del quale ci sono più telefoni che in un negozio di telefonia. Vi è bisogno oggi più che mai dell’introduzione di norme che vadano a sanzionare pesantemente chi cerca o introduce telefonini in carcere e per chi li utilizza. Mi preme intanto ringraziare lo scrupoloso lavoro della polizia penitenziaria guidata dalla funzionaria Roberta Calcutta la quale ha dato sicuramente nuovo impulso all’attività investigativa all’interno del carcere campobassano”.