Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Pericoli finiti per pedoni e automobilisti: ripristinato il semaforo all’incrocio vicino al Roxy foto

In questi minuti gli operai del Comune stanno ultimando il montaggio dei nuovi impianti in uno dei punti nevralgici della città, dove confluisce il traffico proveniente da porta Napoli, da viale Principe di Piemonte, da via Petrella e da viale Elena. L’assessore alla mobilità, Simone Cretella: “Il montaggio è stato praticamente ultimato, poi si faranno i test e si procederà con l’accensione per l’utenza. Un impianto dotato di luci a led, a basso consumo, di un sistema sonoro per i non vedenti e dell’attraversamento a chiamata”.

In tanti stanno per tirare un sospiro di sollievo: gli operai del Comune, proprio in questi minuti, stanno provvedendo a installare i nuovi semafori in via Trivisonno/viale Principe di Piemonte, nel punto forse più pericoloso della città per chi è solito camminare a piedi. Impianti nuovi di zecca, di colore giallo, che vanno a coprire una lacuna che da qualche mese stava mettendo a disagio molti cittadini. Infatti, la rottura del semaforo risale al mese di agosto e proprio in quei giorni fu spento per via di un guasto importante che si era manifestato già qualche tempo prima. Si è successivamente provveduto a rimuovere i vecchi.

 

Promessa mantenuta, dunque, da parte del sindaco Roberto Gravina che poco più di trenta giorni fa dichiarò: “Siamo in procinto di acquistare il nuovo impianto semaforico di via Trivisonno posto che l’attuale non è più riparabile”. La notizia è stata confermata dall’assessore alla mobilità, Simone Cretella: “Appena si finisce con il montaggio, si effettueranno i test e poi si accenderà. L’impianto è dotato di luci a led, di un sistema sonoro per i non vedenti e dell’attraversamento a chiamata”. Ultimamente i vecchi impianti erano stati coperti con dei sacchi neri e del nastro adesivo per evitare qualsiasi pericolo dovuto al riflesso del sole.

 

Dunque, stanno per terminare i disagi per i pedoni, considerando che come detto i semafori si trovano in uno snodo nevralgico del centro cittadino: in quel punto confluisce il traffico proveniente da porta Napoli, da viale Principe di Piemonte, da via Petrella e da viale Elena. Una zona molto popolata e in cui ci sono strutture importanti quali il Conservatorio ‘Lorenzo Perosi’ e l’istituto ‘Pertini’.          FdS