Nuova Pallavolo Campobasso, settore giovanile premiato con il marchio di qualità ‘Oro’

Per la società si tratta del sesto certificato di fila dopo quelli ottenuti per i bienni 2006/07, 2008/09, 2010/11, 2012/13, 2014/15 e 2016/17 2018/2019.

Più informazioni su

Un nuovo importante riconoscimento per il Settore Giovanile della Nuova Pallavolo Campobasso. Il Consiglio Federale nella riunione del 14 novembre ha deliberato in merito al Certificazione di Qualità del Settore Giovanile per il biennio 2020/2021, di assegnare al Club il Marchio di Qualità “Oro”. Per la società campobassana si tratta del sesto certificato consecutivo dopo quelli ottenuti per i bienni 2006/07, 2008/09, 2010/11, 2012/13, 2014/15 e 2016/17 2018/2019 in un crescendo dal marchio standard, per poi assestarsi da diversi bienni sul marchio argento ed in fine per la prima volta è stato assegnato il “metallo” più prezioso. L’assegnazione di tale marchio è arrivata tenendo in considerazione criteri di valutazione oggettivi e molto diversi fra loro: numero di tesserati, campionati svolti con relativi risultati, valutazione dei tecnici e dello staff dirigenziale, attività sociale, comunicazione e marketing, sitting volley, riconoscimenti, collaborazioni con altre società sportive ed istituti scolastici, partecipazione ed organizzazione di eventi sportivi, formativi ed istituzionali.

Tra le centinaia di società partecipanti all’ottavo bando nazionale spiccano nomi di società blasonate che hanno fatto la storia della pallavolo nazionale a livello giovanile come Lube Macerata, VolleyRò Casal dei Pazzi Roma e, Trentino Volley e poi c’è la Cenerentola che dal piccolo e spesso dimenticato Molise spicca con la sua linea color oro, quella 21° regione confinata sempre infondo alla lista che è riuscita a fare un grande salto raggiungendo le big. Sono solo 15 in tutta Italia le società insignite del marchio Oro per il settore maschile e femminile più altre 25 premiate però per un solo settore.

La gioia dello staff è stata incontenibile al momento della lettura della graduatoria, “come i giocatori di poker abbiamo “spizzato” una carta per volta, sapendo già dove andare a leggere il nostro nome ma volendoci arrivare con una certa suspance, così abbiamo fatto scorrere la tabella rigo per rigo, regione per regione, fino ad esplodere in una esultanza degna delle più agognate vittorie”, questo il racconto del presidente Boscarino che è stato il primo ad apprendere la notizia dai canali istituzionali. La soddisfazione più grande dietro questo risultato consiste nella consapevolezza che tale assegnazione deriva da una valutazione a 360° dell’attività societaria. Ci auguriamo che quanto certificato dalla Federazione di risonanza ad una realtà che da anni investe le proprie piccole risorse nella crescita dei giovani locali, offrendo loro il meglio in termini di qualità tecnica e professionalità organizzativa.

Un risultato costruito negli anni, con tenacia e passione. I complimenti vanno a tutto lo staff tecnico capitanato da Lucia de Soccio e Raffaele di Cesare, con le figlie Antonella e Paola e i tecnici Lucia Dispensa, Federica Palombo, Mimmo Ciuffreda, Salvatore Calcutta, i dirigenti, i tifosi, le famiglie degli atleti e ovviamente gli atleti tutti, che da oggi potranno portare con orgoglio sulle maglie il frutto del loro impegno e della loro passione.

 

Più informazioni su