Luci a Led nelle scuole e cambio dei climatizzatori in Municipio. “Per solai e soffitti già chiesti i fondi”

Novità in vista per l’efficientamento energetico delle scuole e del Municipio di Montenero di Bisaccia. L’Amministrazione comunale ha infatti beneficiato di fondi dedicati ai Comuni, grazie al cosiddetto Decreto Crescita, finalizzati alla realizzazione di una o più opere pubbliche tra cui rientrano anche azioni per l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale sostenibile.

“Grazie al Decreto Crescita – dichiara il sindaco Nicola Travaglini – che mette a disposizione dei Comuni con popolazione tra i 5mila e i 10mila abitanti un contributo pari a 70mila euro, stiamo intervenendo per migliorare l’efficienza energetica degli edifici scolastici locali e del nostro Municipio”.

In particolare nelle scuole sono in corso di sostituzione gli attuali impianti di illuminazione interna con nuovi apparati a tecnologia Led, mentre all’interno della casa comunale si andranno a sostituire gli attuali impianti di climatizzazione con apparecchiature a pompa di calore, in grado di mitigare notevolmente la spesa energetica, contribuendo inoltre  ad abbassare le emissioni di CO2.

Poi il primo cittadino risponde puntuto alla richiesta della consigliera di minoranza Valentina Bozzelli che nei giorni scorsi aveva ‘sollecitato’ l’Amministrazione comunale a chiedere i finanziamenti del Miur relativi alla verifica della situazione dei solai e dei soffitti nelle scuole. “Informo la consigliera che il nostro Comune ha già provveduto, con immediatezza, a inoltrare la propria candidatura per il finanziamento dedicato alle indagini diagnostiche sui solai e controsoffitti di edifici scolastici, in data 7 novembre 2019. Come avvenuto in passato, se la consigliera avesse chiesto informazioni preventive ai nostri uffici, avrebbe risparmiato tempo e fatica per scrivere una lettera e un comunicato stampa inutili.

Con questi interventi – conclude Travaglini – confermiamo il nostro impegno per l’ambiente e proseguiamo il nostro cammino amministrativo dedicando la massima attenzione agli edifici scolastici”.