L’ecosquare che porta Termoli nel futuro: i bimbi fanno festa e la gente fa la fila per provarla fotogallery

Inaugurata l'ecoisola multiservizi di via Madonna delle Grazie realizzata dalla Ecocontrol dove gettare plastica e olio usato in cambio di sconti, acqua e detersivo alla spina. Ci sono anche i giochi per i bambini, l'area cani e le bici elettriche per consegnare pacchi

In pochi minuti una fila di gente. “Come si usa l’ecoisola?” domanda una signora. Dietro di lei un anziano: “Dove si prende la carta?”. E poi ancora una coppia. “Dove possiamo gettare l’olio esausto?”. C’era evidentemente parecchia attesa per l’inaugurazione, stamane 30 novembre, della Ecosquare, la ecoisola multiservizi della Ecocontrol Gsm, realizzata nel parchetto di via Madonna delle Grazie, all’interno del quartiere Carmelo di Termoli. Così come c’è molta voglia di sapere come fare per riciclare e non inquinare, a giudicare da quanta gente ha affollato l’area facendo domande e assistendo alla dimostrazione di come utilizzare le varie funzioni dell’ecoisola.

inaugurato-l-ecosquare-a-termoli-163637

Al taglio del nastro c’era innanzitutto titolare della Ecocontrol, Fausto Di Stefano, che ha realizzato l’intera ecoisola multiservizi a proprie spese per diverse decine di migliaia di euro. Per lui quella di via Madonna delle Grazie è una grande vetrina dove mostrare agli investitori di tutta Italia cosa riesce a fare la sua azienda che sorge al Nucleo industriale. Un progetto, quello pensato con l’Amministrazione Sbrocca e concluso con quella di Roberti, che è una vera riqualificazione di un’area della città.

La realizzazione è stata voluta e condivisa dal comitato di Quartiere Monte Carmelo, presente con la presidente Maria Teresa Astore. Evidentemente soddisfatto del risultato il Comune di Termoli, che ha visto al taglio del nastro le presenze degli assessori Giuseppe Mottola, Rita Colaci e Silvana Ciciola, del presidente del Consiglio comunale Michele Marone e di vari consiglieri quali Nico Balice, Bruno Fraraccio e Vincenzo Sabella.

Decisivo anche il contributo dell’Istituto industriale Majorana, che ha realizzato con una propria classe, tramite Scuola&Lavoro, i pannelli dell’area cani. Non potevano mancare quindi gli alunni e i docenti, oltre al preside Stefano Giuliani.

inaugurato-l-ecosquare-a-termoli-163634

Hanno partecipato anche le aziende partner, come la Rieco Sud che gestisce la differenziata a Termoli e che raccogliere non solo la plastica, ma anche i rifiuti gettati in appositi contenitori differenziati, e la Adriatica Oli, che di recente ha sistemato 11 raccoglitori di oli da cucina esausti in tutta la città al fine di smaltirlo e riutilizzarlo.

Perché la novità presentata oggi, che potrebbe essere solo la prima di una serie in Italia e a Termoli, è molto più di un semplice ecobox. Innanzitutto il riciclo, perché permette di gettare bottiglie e flaconi di plastica, oltre che olio da cucina esausto, ottenendo in cambio punti sulla carta Ecocontrol (guarda il video sotto) per avere acqua filtrata, oppure detersivo alla spina, o ancora buste per l’umido o borracce in alluminio, e persino sconti in alcuni negozi convenzionati che saranno individuati a breve.

Ma c’è molto altro, perché l’Ecosquare è fornita di panchine moderne dove poter ricaricare il cellulare e connettersi gratuitamente alla rete Wi-Fi. C’è inoltre un’area pensata per portare i cani e farli passeggiare tranquillamente, e ci sono soprattutto altalene, scivoli e giochini pensati per i più piccoli.

inaugurato-l-ecosquare-a-termoli-163624

Insomma un vero mini parco, con annesse due bici elettriche che però non sono per tutti, ma saranno a disposizione dell’ecogestore per la consegna a casa di pacchi acquistati via Internet, così da evitare ulteriori consumi.

Il titolare della Ecocontrol, Fausto Di Stefano, attorniato da diversi dipendenti, non ha mancato di realizzare una dimostrazione pratica della Ecosquare, accompagnato da alcuni bambini, felici di poter gettare delle bottiglie di plastica nel bocchettone apposito. È probabilmente proprio a loro, entusiasti e curiosi, che deve arrivare il messaggio della ecoisola multiservizi, uno spazio da vivere, rispettando la natura.