Le Sardine arrivano in Molise ma già si dividono: nascono tre pagine Facebook

Tre gruppi Facebook nati in poche ore ma ancora poco coordinamento e nessun evento programmato. Nella nostra regione il movimento che sta riportando in piazza i giovani che si oppongono al populismo è ancora poco decifrabile

Sono il tema del momento, le 6mila Sardine, movimento spontaneo di protesta pacifica contro il dilagare del populismo. Creato da quattro giovani senza partito, capace col passaparola e la potenza della Rete di riempire prima Piazza Maggiore a Bologna e adesso tante altre piazze in tutta Italia, il movimento delle Sardine arriva anche in Molise. Per ora solo virtualmente, tramite diversi gruppi Facebook che però sembrano scollegati fra loro con pochi iscritti

Tre gruppi in appena pochi giorni, creati fra il 20 e il 21 novembre. Si chiamano ‘Le Sardine – Molise’, ‘Sardine Molisane’ e ‘Movimento Sardine – Il Molise esiste e non si lega’. Al tardo pomeriggio di venerdì 22 novembre però nessuno dei tre arriva a cento seguaci. L’ultimo dei tre non arriva nemmeno a quota dieci, il che fa ritenere che forse sarebbe auspicabile un maggiore coordinamento. In quanto ai numeri, si può invece ipotizzare che in breve tempo i seguaci possano aumentare notevolmente, così come sta avvenendo in tutta Italia.

Questo gruppo nelle ultime ore ha dapprima diffuso un decalogo di dieci punti fondanti del movimento e in seguito ha fatto sapere di aver registrato il marchio all’Euipo, l’ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale.

Un modo proprio per evitare la proliferazione di gruppi e profili fasulli o confusione fra le persone che intendono seguire gli eventi e partecipare. Il logo – che è rappresentato da un disegno a matita su sfondo bianco con dieci sardine e una ‘nuvoletta’ stile fumetto che contiene, di volta in volta, il nome della città che ‘non si lega’ – è un chiaro riferimento di contrasto al populismo e alla propaganda di Matteo Salvini.

Il gruppo Facebook più numeroso per il nostro territorio è quello che si chiama ‘Le Sardine – Molise’ e che anche nella foto profilo richiama più chiaramente il movimento originale nato a Bologna.

“Siamo, al momento, un gruppo di giovani. Non vogliamo ancora uscire pubblicamente con i nostri nomi perché non vogliamo rendere il movimento legato al nostro nome. Con noi ci sono professionisti, operai, giornalisti, studenti, disoccupati e inoccupati, anche con tessere di partito” fanno sapere, interpellati tramite lo stesso social network.

Sulla possibilità di vedere presto in piazza le sardine molisane si dicono ottimisti. “Siamo in contatto con la rete nazionale. Sicuramente in diverse città molisane organizzeremo dei flash mob. Siamo in una fase dove non c’è ancora un’organizzazione ma solo contatti. A giorni ci presenteremo con un nostro documento”.