Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La Soprintendenza concede 1 milione di euro per valorizzare l’Anfiteatro e Villa Zappone

1 milione di euro per i tesori archeologici di Larino. Ammonta a questa cifra ciò che la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio del Molise, nel quadro del programma di finanziamento triennale 2019-2021, ha deciso di stanziare per il Comune di Larino per la valorizzazione della sua area archeologica.

Parliamo di 500mila euro per l’anno 2019 e le restanti 500mila per l’anno 2020, fondi che verranno impiegati per l’Anfiteatro Romano e Villa Zappone.

Questa cospicua somma andrà ad aggiungersi ai 400mila euro già stanziati dal Governo regionale, con Delibera di Giunta regionale del febbraio 2018.

“I finanziamenti saranno destinati – fanno sapere dal Comune frentano –  alla valorizzazione dell’area archeologica di Larino comprendente l’Anfiteatro Romano e Villa Zappone e, in particolar modo, al completamento dei lavori di restauro riguardanti il piano seminterrato e l’ultimo piano di Villa Zappone. È intenzione della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio del Molise destinare il piano seminterrato alla creazione di laboratori didattici per le scuole e l’ultimo piano all’allestimento di mostre artistiche temporanee di pittura, scultura, fotografia, reperti archeologici”.

Una bella soddisfazione per il Comune guidato da Pino Puchetti. “L’Ammninistrazione comunale ringrazia la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio del Molise per la cura e l’attenzione che ha da sempre riservato e continua a riservare all’area archeologica di Larino”.

I lavori avranno inizio nel mese di marzo 2020.