LA RETE SIAMO NOI

PERVASIVA E UTILE, INDECIFRABILE E DIRETTA, LA RETE CI ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIÙ

Più informazioni su

    Il matematico statunitense John Allen Paulos definisce Internet “la più grande biblioteca del mondo, solo che tutti i libri sono sparsi sul pavimento”.

    Le innovazioni tecnologiche pervadono la nostra esperienza quotidiana mutando i comportamenti e gli stili di vita. Ebbene, diversi studi hanno dimostrato che i social network sono in grado di modificare la nostra memoria collettiva.

    Ecco come la rete incide sulla realtà.

    L’acceso è democratico, seppure la ‘profilazione’, ovvero tutte le tracce che lasciamo (regaliamo) mentre navighiamo, fanno in modo che ci vengano proposte notizie, prodotti, servizi a noi affini. Ma nulla ci impedisce di scavare più a fondo, di muoverci tra le maglie di questa immensa rete per trovare altro.

    Tuttavia ci sono degli ambiti solidi nel liquido mondo del web cui gli italiani (così come i cittadini di tutto il mondo, con alcune differenze culturali) si ancorano. Cosa vuol dire? Significa che ci sono servizi oramai ineludibili dalla nostra esperienza quotidiana che ci aiutano in senso pratico, tangibili. Sul lavoro, qualsiasi sia l’attività che una persona svolge, la rete può dare supporto. Nella gestione ‘casalinga’ dal pagamento delle bollette all’individuazione di una ditta di domotica se non addirittura alla domotica fai da te ci sono prodotti e tutorial che ci accompagnano. Nelle relazioni, con i social ovviamente, che sono strutturati in modo tale da innescare il sistema della ricompensa oltre capaci di unirci ad altre persone che coltivano le stesse idee, quello di cui parlavamo prima. E non per ultimo nell’intrattenimento: qui andiamo dalle piattaforme on line di streming, vedi alla voce Netflix e tra poco anche la TV di stato sta per lanciare la sua rinnovata e rivoluzionaria piattaforma on demand e il volto dell’influencer sarà quello di un noto presentatore, imitatore e a modo suo anche opinionista, non giovanissimo ma considerato gradevole anche al pubblico dei nativi digitali. Intrattenimento vuol dire non solo visione passiva ma anche interattività, come i giochi: prendiamo le slot online, un grande intramontabile classico che proietta il giocatore nell’universo delle slot tematizzate che guardano ai titoli del grande schermo, alle saghe, ai classici storici, alla mitologia e a tutti i tipi di sport.

    Poi c’è la ricerca pura, quella di cui avevamo parlato all’inizio, quella che permette a uno studente di trovare risorse per la propria tesi, ai ricercatori di collaborare in tempo reale da un capo all’altro del pianeta, ai fact checkers di verificare se le notizie di cui sono venuti in possesso hanno delle fondamenta.

    Ecco perché si può ormai affermare che ‘la rete siamo noi’ e sarebbe filosoficamente un modo forse nuovo per riapprocciare il mezzo più sfruttato al mondo.

    Più informazioni su