Quantcast

Le Pro Loco si riuniscono per modificare lo statuto: all’assemblea anche la delegazione termolese

Sarà un fine settimana ricco di novità per le Pro Loco di tutta Italia che si riuniranno il prossimo sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre presso l’Ergife Palace Hotel di Roma per l’Assemblea Nazionale dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia). In agenda, tra i vari punti, c’è quello relativo alle modifiche allo statuto. La capitale accoglierà anche la delegazione termolese che sarà rappresentata dal presidente Luciano Calignano che presiederà alla seduta in veste di delegato regionale.

Quali sono le modifiche allo statuto di cui si parlerà in queste due giornate? Nell’ordinamento legislativo italiano c’è un codice molto importante per le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale: si tratta del Codice del Terzo settore (CTS), in vigore dal 3 luglio 2017 grazie al Decreto Legislativo numero 117. Nell’ambito dell’associazionismo e del volontariato la norma introduce la qualifica di Ente del Terzo settore (ETS), figura fondamentale per incoraggiare ancora di più la valorizzazione delle località e del loro patrimonio. Proprio in quest’ambito l’assemblea formerà i rappresentanti delle 6mila seicento Pro Loco italiane associate sulle nuove norme che interessano le loro attività, nel rispetto degli attuali decreti legislativi.

Nello specifico, la prima giornata sarà introdotta dai saluti istituzionali di Antonino La Spina Presidente dell’UNPLI, di Nicola Zingaretti Presidente della Regione Lazio e da Antonio De Poli, senatore questore. I lavori saranno condotti da Veronica Gatto e si apriranno con il tema dell’impatto delle Pro Loco sulla società e sull’economia italiana. L’argomento sarà trattato dalla CGIA di Mestre. In seguito, si svilupperanno temi che interessano da vicino le Pro Loco: il turismo, il patrimonio culturale, le sinergie tra associazioni, il servizio civile, la sagra di qualità e il progetto ‘Salva la tua lingua locale’. Il tema del turismo sarà argomentato da Giovanni Bastianelli, Bruno Bertero, Ugo Picarelli, Giuseppe Roma, Fiorello Primi, Salvo Pugliese.

Il secondo tema parlerà nello specifico dei Carnevali della Tradizione e sarà trattato da Fernando Tommasello, Leandro Ventura e Alessandra Broccolini. Maurizio Signorelli, invece, presenterà l’Infiorata delle Pro Loco ‘Arcobaleno d’Italia’. Successivamente Maurizio Gardini, Marco Stacciali, Alessandra Bonfanti, Fabio Samengo, Alessandro Betti, Sandro Polci ed Ernesto Fanfoni si occuperanno di sinergie, mentre nella sezione riguardante il servizio civile saranno presentati i Progetti volontari UNPLI da Licio Palazzini, Diego Cipriani e Bernardina Tavella. Sebastiano Sechi, invece, svilupperà il tema della ‘Sagra di Qualità’ e infine Bruno Manzi, Giovanni Solimine, Anna Paola Tantucci e Toni Cosenza tratteranno del progetto ‘Salva la tua lingua locale’.

Nella seconda giornata l’Assemblea Nazionale si riunirà per aprire e presentare la nuova proposta di statuto. La giornata sarà introdotta dai saluti di Antonino La Spina, di Maurizio Mugolo direttore del forum del terzo settore e di Gabriele Sepio coordinatore del tavolo tecnico-fiscale del terzo settore, terminerà con le votazioni dell’Assemblea sulla nuova proposta di statuto presentata.

evento-163487