Incidente sulla SS17, Simone ce l’ha fatta ed è fuori pericolo: questa mattina trasferito in Riabilitazione

Dopo un mese in Rianimazione, il 15enne - rimasto coinvolto nel violento frontale del 12 ottobre scorso in cui ha perso la vita il nonno 77enne Antonio Angelini e il giovanissimo 21enne Gennaro Caraviello – da oggi inizia il percorso della rinascita

Simone è uscito dalla Rianimazione dell’ospedale Cardarelli. Il 15enne, rimasto gravemente ferito nell’incidente lungo la Statale 17 all’altezza del bivio per Bojano (il 12 ottobre scorso) in cui ha perso la vita il nonno 77enne con il quale viaggiava e il 21enne del centro matesino Gennaro Caraviello è finalmente fuori pericolo.

Questa mattina è stato trasferito in Riabilitazione e finalmente inizierà il percorso che porterà nuovamente a casa, tra gli amici, in piscina, a scuola.

In questi lunghi e interminabili giorni di ricovero l’equipe della Terapia Intensiva di Romeo Flocco ha lavorato (come sempre) arrivando al traguardo che sin da subito si erano posti: salvare la vita di questo giovanissimo.

Quindi la fase critica del ricovero, dove tutto pareva difficile e complicato. Ma la paura e il terrore hanno avuto la peggio rispetto alla professionalità e alla competenza che i medici e gli infermieri della Rianimazione hanno immediatamente messo a disposizione anche della vita di Simone. Che, ha reagito con tutta la sua energia e la sua forza alle cure che gli sono state prestate, tornando ad abbracciare mamma e papà, tutti i suoi amici, tutte le persone che lo amano. E sono tantissime: durante queste settimane, infatti, non sono mancati striscioni di sostegno davanti all’Istituto tecnico industriale (la sua scuola), davanti alla piscina comunale (dove si allena quale promessa del nuoto), davanti all’ospedale dove l’andirivieni di amici e compagni non è mai mancato.

Simone ha risposto a tutto l’affetto che gli è stato trasmesso e finalmente ha lasciato la Rianimazione per essere travolto – adesso – da tutto l’amore possibile.

L’incidente che invece dovrà dimenticare è quello accaduto attorno alle 20 di sabato – 12 ottobre – lungo la statale 17, vicino allo svincolo per Bojano, non distante dai luoghi dove si contano croci e mazzi di fiori a causa delle tante morti avvenute lungo questa strada.

Secondo una prima ed ipotetica ricostruzione, la Punto sulla quale viaggiava il 77enne pare abbia sbandato travolgendo l’auto del 21enne Gennaro Caraviello. Il resto, purtroppo, è cronaca già scritta.