Getta rifiuti per strada, identificato dalla Polizia Locale: multa da 600 euro

Decisiva l'indagine della Polizia Locale dopo aver ascoltato dei testimoni. Il trasgressore dovrà pagare anche la bonifica

Multa da 600 euro per abbandono di rifiuti. Scattano le prime salate sanzioni in Basso Molise per chi abbandona la spazzatura per strade o in aree poco battute, sperando di non essere visto. È successo a Ururi, dove la Polizia Municipale ha sanzionato un uomo dopo un’accurata indagine.

Da tempo infatti il personale della Polizia Locale guidato dal Tenente Raffaele Intrevado è impegnato in una attività di contrasto all’abbandono dei rifiuti a Ururi. Così giovedì scorso 21 novembre sono entrati in azione, in seguito alla segnalazione di un cittadino del posto che aveva evidenziato un copioso sversamento di rifiuti di vario genere, in un’area periferica del paese.

Il personale della Polizia Locale è intervenuto prontamente sul posto e ha avviato immediatamente le procedure di indagine e verifiche effettuate sui rifiuti ritrovati.

Sono stati sentiti anche alcuni testimoni che hanno permesso di dare una svolta decisiva alle indagini. In questo modo la Polizia Locale è potuta risalire e identificare l’autore materiale dell’illecito abbandono di rifiuti.

rifiuti ururi multa

L’uomo si è beccato la multa per violazione al Decreto Legislativo n°152/2006 con un importo di ben 600 euro, cui si aggiungono la sanzione accessoria della bonifica e il ripristino dello stato dei luoghi deturpati dal suo comportamento. È infatti il trasgressore a dover pagare la bonifica di quel posto in mezzo al verde deturpato dall’immondizia.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Raffaele Primiani per l’azione della Polizia Locale portata a termine con successo.