Eseguita l’autopsia sul corpo del 56enne caduto dal quarto piano del Cardarelli

Alle 10.30 di questa mattina presso l'ospedale un medico legale di Foggia ha portato a termine l'esame disposto dalla Procura di Campobasso. Sulla morte dell'uomo sono in corso due inchieste, una delle quali disposta dall'Asrem

E’ stata eseguita questa l’autopsia sul corpo dell’uomo di 56 anni che la notte tra giovedì e venerdì è precipitato dal quarto piano dell’ospedale Cardarelli dove era ricoverato da qualche giorno per una serie di accertamenti clinici cui si sarebbe dovuto sottoporre.

All’obitorio del nosocomio è intervenuto un medico legale di Foggia nominato dalla procura. Ora si attenderanno le risultanze per meglio definire le cause del decesso.

Sono due infatti le inchieste aperte sul caso. Una, disposta dalla Procura del capoluogo, l’altra invece dall’Asrem stessa.

La prima punta ad accertare se ci siano state negligenze da parte del personale in servizio rispetto alla sorveglianza e alle cure previste per il 56enne per il quale pare fosse in programma una consulenza psichiatrica. Pare, infatti, che fosse alcoldipendente dunque l’autorità giudiziaria vuole verificare se sono stati rispettati tutti i protocolli previsti in certi casi e al momento si procede contro ignoti, non ci sarebbero iscritti nel registro degli indagati.

La seconda, invece, è interna all’azienda sanitaria che vuole verificare – come la procura – se ci siano state irresponsabilità rispetto alla cura del paziente.

Il medico legale intervenuto per l’esame autoptico si è riservato di consegnare la perizia entro i prossimi 90 giorni.