Delusione Campobasso, un punto che sa di sconfitta: il Cattolica pareggia a 10’ dalla fine

Ai rossoblù non basta la rete numero quattro, in tre partite, dell’attaccante per stendere i romagnoli e riproporsi a ridosso delle zone nobili della classifica. Si torna nella mediocrità. Match abbastanza ordinato e con poche sbavature per Cudini che punta prima sul 4-3-1-2 poi sulle due mezze punte, ma dopo il vantaggio si gestisce troppo senza cercare il raddoppio. E Alessandro entra solo a 4 minuti dal termine.

Più informazioni su

Che spreco. Il Campobasso, dopo aver condotto la partita per 75 minuti, si fa raggiungere a dieci dalla fine dalla penultima della classe Cattolica. Un pareggio che ha davvero il sapore della sconfitta per come si sono gestiti i 94 minuti di gioco. Si torna nella pancia della classifica dopo aver accarezzato a lungo di poter riportarsi a soltanto una lunghezza dai playoff. Niente da fare, la terza vittoria di fila rimane una chimera nonostante l’avversaria abbordabile che finora aveva pareggiato solo tre volte.

 

LE SCELTE. AVVIO SPRINT. Il ballottaggio della vigilia lo vince Musetti, Alessandro siede ancora in panchina. Si torna al 4-3-1-2, Candellori fa il trequartista. E partenza migliore non poteva palesarsi. Passati cinque minuti di studio reciproco, il Campobasso affonda subito il colpo e Riccardo Musetti, al rientro dopo la squalifica, veste i panni dell’assist-man e disegna per Cogliati un bel pallone. Il bomber tascabile non si fa pregare e sforna il quarto gol nelle ultime tre partite. In pratica, segna sempre da quando è tornato a vestire la maglia rossoblù. Questa volta ha messo dentro di destro, in precedenza aveva sempre timbrato il cartellino col suo piede naturale.

 

GESTIONE E RIPARTENZE. I ritmi non sono alti, i Lupi tendono a gestire più che ad affondare ancora. Ma non disdegna certo di provare qualche rapido contropiede, come quello innescato da Cogliati ma il pallone è lungo per Musetti. I romagnoli mettono per la prima volta la testa fuori dalla propria trequarti al minuto 17, la punizione di Maggioli si alza. Poi ci prova Fabbri di testa, fuori misura. Prima della mezz’ora la gara si incattivisce, per così dire: ammoniti nel giro di dieci minuti prima Brenci, poi Vanzan e Bontà per i campobassani che erano diffidati e saranno squalificati. Si va avanti senza grosse emozioni fino alla fine del primo tempo.

 

RIPRESA: LUPI TROPPO ATTENDISTI. I romagnoli provano ad accelerare nei primi minuti senza tuttavia riuscire a calciare dalle parti di Natale. Anzi, è il Campobasso ad andare vicino al raddoppio, di nuovo sull’asse Musetti-Cogliati, la conclusione dell’attaccante milanese è respinta da Aglietti. Occhio però alla reazione locale sulla quale c’è l’ottima opposizione di Sbardella che sventa il pericolo creato da Fabbri. Cudini effettua il primo cambio al 73’, quando Pizzutelli prende il posto di Musetti. Si entra nell’ultimo quarto d’ora di gioco e i rossoblù vanno in avanti con Fabriani che da destra pennella per Tenkorang il cui tiro esce non di molto.

 

DOCCIA FREDDISSIMA. A dieci dal termine il pareggio inaspettato del Cattolica: il neoentrato Rizzitelli sfrutta a dovere il traversone da destra per mettere alle spalle di Natale approfittando di un balbettio difensivo. La reazione non c’è, entra anche Alessandro all’86’ ma di pericoli verso la porta di Aglietti non ne arrivano più. Delusione cocente.     FdS

 

Foto SS Campobasso Calcio

 

CATTOLICA                        1

CAMPOBASSO                   1

CATTOLICA: Aglietti, Barellini, Guarino, Gaiola, Gabrielli, Maggioli (71’ Gasperoni), Moroni, Pasquini (65’ Stallone), Cissè (65’ Battistini), Merlonghi (57’ Rizzitelli), Fabbri. A disposizione: Cuomo, Bernardi, Tomassini, Notariale, Guglielmi.

ALL.: Emmanuel Cascione

CAMPOBASSO: Natale, Fabriani, Vanzan, Brenci (86’ Alessandro), Menna, Sbardella, Bontà, Tenkorang, Musetti (73’ Pizzutelli), Cogliati, Candellori. A disposizione: Tano, Martino, Agostinelli, Pistillo, La Barba, Zammarchi, Njambè, Giampaolo.

ALL.: Mirko Cudini

ARBITRO: De Capua di Nola

Assistenti: Chiavaroli di Pescara e Gentile di Teramo.

MARCATORI: 5’ Cogliati (CB), 80’ Rizzitelli (CA).

Note: ammoniti Bontà, Brenci, Tenkorang, Vanzan (CB), Gaiola, Pasquini, Merlonghi (CA). Presenti circa 300 spettatori di cui un’ottantina da Campobasso.

 

11^ GIORNATA

Cattolica-Campobasso 1-1, Chieti-Fiuggi 0-2, Matelica-Notaresco 1-2, Montegiorgio-Vastogirardi 2-0, Olympia Agnonese-Jesina 3-1, Porto Sant’Elpidio-Avezzano 0-2, Real Giulianova-Sangiustese 0-0, Recanatese-Pineto 1-1, Vastese-Tolentino 4-0.

CLASSIFICA: Notaresco 30, Recanatese 28, Montegiorgio 20, Pineto 19, Matelica 18, Vastogirardi e Porto S. Elpidio 16, Campobasso, Vastese e Olympia Agnonese 15, Fiuggi e Sangiustese 14, Real Giulianova 13, Avezzano e Chieti 11, Tolentino 10, Cattolica 4, Jesina 2.

Più informazioni su